Come ogni anno viene ricordata la tragedia del 4 novembre 1966 dove l’alluvione causata dalla esondazione dell’Arno ferì in maniera grave il capoluogo toscano. Firenze coglie l’occasione per ricordare il tragico evento che costò la vita a decine di persone ma anche l’ondata di solidarietà che vide arrivare aiuti da ogni parte del mondo.

Decisamente corposo il programma, logicamente, per lunedì 4 novembre

Alle 7, in piazza Santa Croce, apposizione di una corona d’alloro del Comune di Firenze alla lapide che ricorda tutte le vittime dell’Alluvione di Firenze del 4 novembre 1966 presso la facciata della sede del Quartiere 1.

Alle 8, presso il Cimitero di San Felice a Ema (Galluzzo) omaggio floreale sulla tomba di Carlo Maggiorelli, l’operaio dell’acquedotto comunale che la mattina del 4 novembre 1966 morì per non aver lasciato il suo posto di lavoro mentre l’acqua saliva.

Alle 11, presso l’Oratorio Santa Maria delle Grazie (lungarno Diaz 6) Santa Messa presieduta dall’inviato speciale del Cardinale Betori, Mons. Marco Domenico Viola, Vicario Episcopale per la Carità, promossa dall’Associazione Firenze Promuove in memoria delle vittime dell’Alluvione del 1966. Partecipa il Gonfalone del Comune con il presidente del Consiglio comunale Luca Milani.

Alle 11,45, corteo dall’Oratorio fino al centro di Ponte alle Grazie aperto dal Gonfalone e con la partecipazione straordinaria dei Volontari della Misericordia.

Alle 12, dal centro del Ponte alle Grazie benedizione del fiume Arno, discorsi commemorativi da parte del presidente del Consiglio comunale Luca Milani, del presidente di Firenze Promuove giornalista Franco Mariani, dal Provveditore della Ven. Misericordia di Firenze Giovangualberto Basetti Sani, e lancio in Arno della corona d’Alloro del Comune in ricordo delle vittime.

Alle 12.30, evento in Consiglio Regionale, presso lo spazio espositivo “Carlo Azeglio Ciampi” in via dei Pucci 16, organizzato dal presidente Eugenio Giani.

Alle 14,30, Consiglio Comunale con l’apertura dei lavori dedicati al ricordo delle vittime dell’alluvione, che sarà effettuata dal Presidente di Firenze Promuove Franco Mariani, e con l’intervento del Capo dipartimento della protezione civile Angelo Borrelli e del Segretario generale dell’Autorità di Bacino distrettuale dell’Appennino settentrionale Massimo Lucchesi

Alle 16, in Consiglio regionale, presso lo spazio espositivo “Carlo Azeglio Ciampi” in via dei Pucci, 16, ritrovo degli Angeli del Fango e ricordo di Marcello Giannini con Franco Mariani Presidente Firenze Promuove, Sandro Bennucci Presidente Associazione Stampa Toscana, Erasmo D’Angelis, Giancarlo Antognoni, Fulvio Valcareggi, i familiari di Giannini.

Dalle 11 alle 22 ingresso gratuito al Museo Novecento in Piazza Santa Maria Novella.

(Visited 31 time, 9 visit today)
Share

Dicci la tua

Alessandro Fantini

Fiorentino di terza generazione, divoratore di libri e fumetti, instancabile frequentatore di cinema e pub. Tifoso sfegatato di rugby, collezionista compulsivo, amante dei tatuaggi.
Poi ho anche dei lati positivi.