Arriva la prima, vera, vittoria in campionato per i Cavalieri Union Prato Sesto. Dopo una, purtroppo, vittoria a tavolino contro l’Aquila che sembrava che non riuscisse a partecipare al campionato e che invece sta dimostrando di essere la grande squadra che tutti si ricordavano con due vittorie consecutive, dopo una sconfitta in casa contro il Rugby Perugia che ha fatto temere per il peggio, arriva la vittoria.
Tenendo in considerazione la difficoltà del girone, c’è da esserne fieri. Tutte le squadre avversare hanno le carte in regola per mettere in difficoltà i nostri, cosa che l’allenatore Pratichetti aveva già previsto seppur restando fedele alla sua politica di gioco.

Va detto, l’aver giocato in casa ha influito molto sulla prestazione del Cavalesto, comunque la partita contro il Gran Sasso è stata vinta per 35-22. Ottimo risultato considerato che gli avversari sono storicamente una spina nel fianco della squadra Prato-sestese. Inoltre, grazie anche ai 5 punti guadagnati nella prima partita, i Cavalieri Union si trovano in testa alla classifica del girone 4 a due punti dalla seconda classificata, appunto, il Perugia che morde i polpacci ai nostri grazie alla vittoria ottenuta contro il Rugby Benevento.

Trasferta, poi, settimana prossima a Benevento con l’intenzione di mantenere il primo posto. Missione a portata visto che il Perugia deve vedersela contro l’Aquila, partita tutt’altro che facile, e una vittoria dei verde nero aiuterebbe tantissimo il raggiungimento del risultato.

Negli altri gironi da segnalare l’ottima prestazione del Sitav Rugby Lyons che sta guidando il girone 1 a punteggio pieno con tre vittorie consecutive, situazione simile anche per il Verona rugby nel girone 2. Arrivata finalmente la vittorna anche per l’Accademia Ivan Francescato (quest’anno nel girone 1) e Colorno.

Materiale fotografico di Daniele Bettazzi

Share

Dicci la tua

Alessandro Fantini

Fiorentino di terza generazione, musicista da tempo immemore, divoratore di libri e fumetti, instancabile frequentatore di cinema e pub. Tifoso sfegatato di rugby, collezionista compulsivo, amante dei tatuaggi.
Poi ho anche dei lati positivi.