Cucinare d’estate può essere semplicissimo o molto difficile (come d’altronde tutto l’anno); faremmo volentieri a meno dell’utilizzo dei fornelli, ma non possiamo presentare in tavola solo insalate o macedonie.

Quindi piatti semplici e veloci sono quelli che preferiamo.

Oggi vi voglio proporre il baccalà mantecato, da cuocere la mattina presto e mangiare la sera. La ricetta è di Francesco Brandani.

Baccalà mantecato
Prendete il filetto di baccalà, lavatelo bene, diliscatelo e togliete la pelle.
Mettetelo in una pentola e ricopritelo 50% di acqua e 50% di latte, unite una carota e portate tutto ad ebollizione.
Fate cuocere per 15/20 minuti. Finita la cottura lasciatelo riposare nella pentola, facendolo raffreddare.
Toglietelo dall’acqua, mettetelo in un robot da cucina e frullatelo, aggiungendo dell’olio evo e qualche cucchiaio di brodo di cottura. Ottenuto un impasto cremoso, fatelo riposare per qualche ora in frigo.

Risulterà ottimo servito su crostoni o semplicemente in coppette, accompagnandolo sempre con una foglia di menta.

Il vino, bollicine, bollicine, bollicine, va benissimo un “Antinori Nature”

Buon appetito e come sempre fatemi sapere!

(Visited 267 time, 1 visit today)
Share

Dicci la tua

Stefano Poli

Nato a Prato, ma vivo a Firenze da sempre. Sommelier dal 1986, amante del buon cibo ed estimatore del buon vino. Viaggiatore singolare, proiettato alla scoperta di nuovi sapori, usanze e costumi diversi. Un piccolo aneddoto che mi riguarda: la soddisfazione di “aver pestato i piedi a Steven Spilberg durante un ricevimento a cui ero presente, come sommelier. Volete sapere qual è stata la sua reazione? Molto elegantemente, si è complimentato con me per la scelta dei vini.

ARTICOLO PRECEDENTE

Ancora asparagi… Omelette!

PROSSIMO ARTICOLO

Penne trito d’estate