Quante volte ci troviamo di fronte al frigo aperto senza sapere cosa mettere in tavola?

Se siete come me, siete abbastanza previdenti e normalmente so quali piatti posso presentare sulla tavola.
Il mio frigo è abbastanza rifornito per qualunque evenienza, ma può benissimo accadere che le pizze surgelate siano finite e che della mezza forma di pecorino sia rimasto solo un misero spicchio.
Normalmente quello che trovo sempre nel frigo sono le uova, nella dispensa i barattoli di polpa di pomodoro e ovviamente i pacchi di pasta di diverso formato.

Ma non voglio proporvi la solita “frittata”, ma voglio e vorrei farvi provare a cucinare un piatto unico utilizzando le uova, la polpa di pomodoro e ovviamente la pasta.

Nido di tagliatelle alla Bismark tricolore
Per 5 persone

Tagliatelle 500g
Uova 5
Polpa di pomodoro 2 barattoli
Polpa grossa una bottiglia di passata grossa da 700ml
Aglio due spicchi
Spezie varie e un dado vegetale
Sale pepe q.b.

La prima cosa da fare è la salsa di pomodoro. In una casseruola dal bordo medio alto mettete un filo d’olio EVO e i due spicchi d’aglio e, dopo che si sono dorati, toglieteli. Fatto questo, aggiungete la polpa e la passata grossa. Quando prende il bollore, insaporite con un dado vegetale, maggiorana, origano e le spezie che preferite. Infine aggiustare di sale. Fate bollire per almeno 30 minuti.

Nel frattempo mettete la pentola con l’acqua per la pasta e quando bolle salate e buttateci le tagliatelle.
Appena buttata la pasta, preparate anche le uova. Nella casseruola con la passata di pomodoro, che dovrebbe essere abbastanza densa, mentre bolle, metteteci le uova, stando attenti a romperle, in modo uniforme, da lasciare il rosso d’uovo intero. Quando la pasta è al dente scolatela, e, aiutandovi con un ramaiolo, fate dei nidi di pasta da mettere nel piatto. Le uova dovranno cuocersi solo nell’albume, cercando di far rimanere cremoso il tuorlo. Con un cucchiaio da portata prendete delicatamente le uova e mettetene una per nido, aggiungete un po’ di salsa di pomodoro nei piatti, una spolveratina di pepe nero, una foglia di basilico e, a piacimento, una spolverata di formaggio grattugiato.

Servito ben caldo, il piatto sarà gradevole, sia a vederlo che a mangiarlo e la cremosità del tuorlo si sposerà magnificamente con la salsa di pomodoro e la pasta.

Buon appetito…. e come sempre fatemi sapere!

Tagliatelle alla Bismark tricolo

Tagliatelle alla Bismark tricolo

(Visited 176 time, 2 visit today)
Share

Dicci la tua

Stefano Poli

Nato a Prato, ma vivo a Firenze da sempre. Sommelier dal 1986, amante del buon cibo ed estimatore del buon vino. Viaggiatore singolare, proiettato alla scoperta di nuovi sapori, usanze e costumi diversi. Un piccolo aneddoto che mi riguarda: la soddisfazione di “aver pestato i piedi a Steven Spilberg durante un ricevimento a cui ero presente, come sommelier. Volete sapere qual è stata la sua reazione? Molto elegantemente, si è complimentato con me per la scelta dei vini.