Invece di stare a parlare di una nazionale italiana che si sta leccando le ferite dietro alla conquista dell’ennesimo cucchiaio di legno, delle riflessioni sulla federazione italiana rugby che forse non sta facendo quello che dovrebbe per far meglio crescere il rugby italiano, sulle parole di Brunel, alla ultima panchina come coach degli azzurri, che addirittura ha augurato un miglioramento dopo questa sconfitta e dell’ancora sua fumosa successione (a quanto pare un allenatore Irlandese, ma sono tutte voci), questa volta voglio soffermarmi su un’altra cosa.

La nazionale femminile di rugby sta continuando a dare splendore allo sport italiano e, purtroppo, la cosa sta passando in sordina. Per il secondo anno riescono a centrare il risultato di due vittorie nel torneo delle 6 nazioni contro la Scozia e il Galles, portando a casa anche la qualificazione per i mondiali del 2017 e un bel ottavo posto nel ranking mondiale! Risultato che i tanto blasonati colleghi maschi non sono mai riusciti a conquistare.  Più volte il gioco delle azzurre è stato poi notato e apprezzato, anche nel caso della sconfitta!
Ma il livello del torneo femminile è più basso rispetto a quello maschile, dirà qualche detrattore. Anche se fosse (e non lo è), è il caso di sminuire il loro successo? Secondo me no. Anzi, brave! Continuate cosi!

Colgo poi l’occasione per citare la lodevole prova della  femminile 7 del Firenze rugby 1931 che lo scorso fine settimana si è trovata a giocare senza riserve, solo sette giocatrici, e a farsi valere contro tutte le altre squadre. Anche in questo caso hanno riscosso l’onore delle armi delle avversarie. Una grande prova di coraggio e dedizione a questo sport.
Insomma, il rugby italiano sta diventando sempre più rosa… sveglia ragazzi!

Con la fine del torneo delle Sei Nazioni, vinto dall’Inghilterra che ha conquistato anche il grande slam contro la Francia, riprendono regolarmente i campionati, dopo la pausa delle vacanze Pasquali. I Medicei si trovano in una situazione non facile. La sconfitta contro l’Accademia Francescato li ha fatti scivolare in quarta posizione. Magari nelle prossime due partite, da disputare in casa, riusciranno ad acchiappare nuovamente la vetta della classifica.

(Visited 88 time, 1 visit today)
Share

Dicci la tua

Alessandro Fantini

Fiorentino di terza generazione, divoratore di libri e fumetti, instancabile frequentatore di cinema e pub. Tifoso sfegatato di rugby, collezionista compulsivo, amante dei tatuaggi.
Poi ho anche dei lati positivi.

TESTTTTTTTTT

Che batosta!

TESTTTTTTTTTT

Rugbyeliadi 2016