Decisamente un brutto inizio torneo per i Medicei. Dopo un primo turno di riposo, ancora galvanizzati dalla vittoria contro il Lazio 1927 in campionato, i ragazzi di Presutti si trovano ad esordire nel Torneo Eccellenza contro una delle squadre più ostiche di tutto il campionato. Le Fiamme Oro.

Squadra già con una lunga tradizione in Eccellenza che vanta, quest’anno un mercato acquisti di tutto vanto con l’arrivo, come avevamo già detto dell’ex azzurro Simone Favaro, direttamente dai Glasgow Warriors. Favaro è considerato uno dei massimi esponenti del rugby italiano e questo gioca moltissimo a livello psicologico in una partita. E il subire da lui una meta appena al 7° minuto ha influito molto.

Inesistenti i fiorentini, nel campo di casa delle Fiamme Oro, per il primo tempo. I Cremisi hanno fatto il bello e cattivo tempo, al 40° minuto avevano già ottenuto il punto bonus offensivo. Altra tegola che va a ledere il morale bianco rosso argento che non ha brillato nella sua prestazione evidenziando il vecchio problema del rugby italiano: la mancanza di disciplina. Sempre troppi falli che facilitano il gioco avversario.

Nel secondo tempo la tendenza sembra cambiare ma i fiorentini non riescono a concretizzare le loro azioni. .Solo Cerioni e Newton, rientrato dal lieve infortunio che aveva subito, riescono a segnare qualche punto, ma non basta. La partita si conclude per 45-10 a favore delle Fiamme Oro.

«Tra noi e alcune squadre che abbiamo incontrato e che troveremo sulla nostra strada c’è ancora molta differenza a livello sia tecnico che fisico, ci stiamo lavorando. Ho sempre detto che i primi bilanci li potremo iniziare a fare nel girone di ritorno. Intanto pensiamo a lavorare per evitare tanti calci contro e un poco per volta per arrivare al livello che questa categoria richiede» L’head coach fiorentino, Pasquale Presutti, ha così commentato la sconfitta. Un programma c’è. Ma una tale sconfitta fa male, molto male. Speriamo che non influisca troppo sul prossimo turno di campionato.

 

Materiale fotografico di Bess Melendez

(Visited 136 time, 1 visit today)
Share

Dicci la tua

Alessandro Fantini

Fiorentino di terza generazione, divoratore di libri e fumetti, instancabile frequentatore di cinema e pub. Tifoso sfegatato di rugby, collezionista compulsivo, amante dei tatuaggi.
Poi ho anche dei lati positivi.