Jale Vatubua del Pau

Mediocre. Non può essere definita altrimenti la prestazione dello scorso fine settimana delle due nostre squadre elite, le franchigie Zebre Rugby Club e Benetton Treviso. Pur dovendo affrontare, rispettivamente per la Challenge Cup e Champions Cup, due vere e proprie corrazzate francesi gli italiani non sono riusciti in alcun modo ad imporsi e costruire gioco.

In primis il Benetton Treviso che, forte delle tre vittorie consecutive di cui una pregevole contro i Cheetahs, volano alla volta di Tolone restandone completamente distrutti. 36-0 il risultato finale di una partita che ha visto i Leoni completamente chiusi in difesa a subire la fisicità francese.

A seguire le Zebre che cedono davanti al Pau. La franchigia federale sta durando tantissima fatica a ritrovare la forma di inizio stagione, troppe sono le sconfitte consecutive e soltanto Giovanni Licata dà lustro al rugby italiano segnando due mete ai francesi. A fine partita il cartellone segnava 42-14 per i padroni di casa.

A chiudere in “bellezza” la Continental Shield. Torneo che permette l’accesso alle più prestigiose Challenge e Champions Cup. Il Calvisano, arrivato ai play off, si scontra nuovamente contro i tedeschi dell’Heidelberger e per la seconda volta ne escono sconfitti. Non tutto è perduto, la partita di ritorno, settimana prossima, potrebbe ancora permettere un accesso alla finale.

Ancora un turno di coppa settimana prossima che, a questo punto, non riusciamo ad attendere a cuor leggero. I risultati sono veramente pochi e la giustificazione della turnazione dei giocatori inizia a sembrare più una scusa che altro. Il Sei Nazioni si avvicina sempre di più e con timore guardiamo alle prime due partite che la nazionale italiana dovrà affrontare, Inghilterra e Irlanda, rispettivamente seconda e terza nel ranking mondiale.

Materiale fotografico da www.ecprugby.com

(Visited 32 time, 1 visit today)
Share

Dicci la tua

Alessandro Fantini

Fiorentino di terza generazione, musicista da tempo immemore, divoratore di libri e fumetti, instancabile frequentatore di cinema e pub. Tifoso sfegatato di rugby, collezionista compulsivo, amante dei tatuaggi.
Poi ho anche dei lati positivi.