gengle genitori single firenze

Dall’avvocato al terapeuta, dall’educatore al personal trainer, la consulenza è gratis se sei un genitore non accompagnato. A lanciare l’iniziativa è Giuditta Pasotto, mamma single fiorentina nonché fondatrice di GenGle, primo e unico social network dedicato alla categoria genitori single. Domani, sabato 7 maggio, a Palazzo Panciatichi (ore 11), la Pasotto lancerà ufficialmente l’evoluzione di GenGle, da connettore di persone a piattaforma di utilità, dove trovare risposte a quesiti specifici: legali, pratici, psicologici, legati al rapporto con i figli, con gli ex o con il proprio corpo. Gratis, in pieno stile GenGle.

Il social, nato poco più di un anno fa, ha già raggiunto quota 10mila iscritti in tutta Italia e si appresta a fare un passo in più per sostenere mamme e papà separati, grazie a un team di professionisti selezionati direttamente dalla fondatrice.

Si tratta del primo passo di un percorso per “dare supporto e voce a una fetta di popolazione i cui bisogni rimangono spesso inascoltati o inespressi”, dichiara Giuditta Pasotto. “I genitori che si separano – spiega – vanno incontro a una serie di problematiche difficili da immaginare per chi non ci è passato, dalla necessità di trovare un altro luogo dove vivere alle pratiche legali, dall’educazione dei figli fino al legittimo desiderio di ricostruirsi una vita e una famiglia”. Da qui l’idea di fornire ai GenGle una rete di salvataggio online, costituita da professionisti qualificati, in grado di offrire un primo supporto rispondendo gratuitamente a dubbi e domande degli iscritti.

Tra gli esperti in rete avvocati come Letizia Bolano, che proprio grazie a GenGle ha avviato un progetto chiamato “Diritto di felicità a scuola”, rivolto a insegnanti e genitori di bambini con difficoltà di apprendimento, educatori del gruppo Sos Dislessia, psicologi a cui porre domande su come affrontare temi spinosi con i figli o elaborare un lutto in famiglia.

Ma anche coach come Debora Conti, autrice di numerosi manuali per vivere meglio e titolare di una rubrica su GenGle dedicata al prendersi cura di sé, senza abbrutirsi con abbuffate o digiuni post-divorzio, e un team di head hunter che tiene “lezioni” su come scrivere un curriculum e approcciarsi a un colloquio di lavoro. Perché spesso i genitori single si trovano a ricominciare da zero, “ma in GenGle trovano una nuova famiglia”, conclude Giuditta Pasotto.

(Visited 129 time, 1 visit today)
Share

Dicci la tua

Francesca Puliti

Giornalista, blogger, social media addicted.