Pasticceria La Federiga, via Pisana 245r, Firenze
Questa è stata la prima settimana dei grandi cantieri della tramvia per la Linea 2 e come era logico Firenze prima è andata in tilt, poi si è ripresa e piano piano si sta abituando ad un autunno diverso dove forse converrà davvero lasciare l’auto e affidarsi ai piedi e ai mezzi pubblici.
Se questo fine settimana volete aiutare il traffico fiorentino e addolcirvi il week end vi consiglio una pasticceria che ha, addirittura, una fermata del tram a lei dedicata: la Federiga.
Nel punto esatto, infatti, in cui via Pisana incontra la tramvia si trova questa storica pasticceria fiorentina che da anni allieta colazioni e domeniche delle famiglie della zona.
Se ci passate durante la settimana sembra di essere in un piccolo paese con il mercatino rionale, il barbiere, l’edicola e il fioraio.
Il locale è molto grande e offre una scelta di paste per la colazione veramente ampia e particolare.
Se amate le sfoglie qui non avrete che l’imbarazzo della scelta, infatti, oltre alle classiche crema o riso qui potete provare, in questa stagione, fichi e fragole.
Tra i “lieviti” meritano una menzione i fazzoletti crema e Nutella e i tondoni crema cotta e pinoli.
Il fine settimana poi, come ogni pasticceria degna di questo nome, il lungo bancone si riempie a
dismisura e diventa un tripudio di fedore, babà semplici e ripieni, triangoli imbevuti con crema al burro, bignè mille gusti e tortine di frutta che sembrano finte.
Il prezzo: cappuccino+brioche 2,40€
Il pezzo forte: volete essere ecologici e far bene all’ambiente ma anche a voi stessi? Allora questo fine settimana vi consiglio un giro in tram con due soste obbligate: La Federiga per la colazione e poi via alle Cascine per l’Expo Rurale.

 

(Visited 320 time, 2 visit today)
Share

Dicci la tua

Carlotta Ansaldi

Frutto dell’unione tra San Niccolo’ e la Colonna, nata per il Capodanno fiorentino vivo in Oltrarno… piu’ fiorentina di me forse c’e’ solo la bistecca.
Amo tanto gli animali, i libri, i miei tanti studenti e il mio lavoro di Archeologa per bambini ma la mia vera grande passione sono cappuccino, pasta e cronaca di Firenze rigorosamente al bar!