Pasticceria Dolcissima, via Maggio 61 r

Natale è alle porte, le luci si sono accese in casa e nelle vie, la nebbia che da qualche giorno avvolge Firenze sembra quasi che la voglia cullare in questi freddi giorni di dicembre.
Gli ingredienti ci sono tutti manca solo la cioccolata calda e che l’inverno abbia inizio!
Quando si parla di cioccolata con me non si deve mai scherzare perché questo è affar serio e se devo allietare il mio palato con la precolombiana leccornia voglio il meglio.
Quindi oggi vi porto in un luogo di vera tentazione: la pasticceria e cioccolateria Dolcissima.
Già il nome lascia ben sperare ma è niente in confronto a quello che vi aspetta in questo piccolo e candido locale in cima a via Maggio.
Le belle pareti a specchio di Dolcissima, infatti, sono piene di piccole scatoline in plastica trasparente riempite con le praline più diverse come le mandorle o le nocciole ricoperte di cioccolato, le scorze d’arancia fondenti, il mix di chicchi di caffè ai tre cioccolati o se amate la pasta di mandole i loro ricciarelli fatti a mano.
Se avete gusti d’Oltralpe qui potete trovare enormi marron glace o coloratissimi macaron confezionati come gioielli.
E qui vengono le dolenti note: la qualità si paga e qui tutto è di prima qualità.
Se vi volete regalare un momento di vero piacere o volete fare figura ad una cena dovete non pensare al prezzo ma al sublime ricordo che i vostri ospiti porteranno di voi e del delizioso pacchettino bianco con il quale vi siete presentati alla loro porta.
Se ci passate di mattina potete anche fare colazione con le loro brioche al burro molto parisienne e purtroppo un caffè della macchinetta Nespesso perché questa ricordate è una pasticceria e non un bar, quindi ,se potete, fateci un salto verso le cinque e godetevi i mignon con una bella cioccolata calda e il freddo sarà solo un ricordo…dolcissimo.

(Visited 54 time, 1 visit today)
Share

Dicci la tua

Carlotta Ansaldi

Frutto dell’unione tra San Niccolo’ e la Colonna, nata per il Capodanno fiorentino vivo in Oltrarno… piu’ fiorentina di me forse c’e’ solo la bistecca.
Amo tanto gli animali, i libri, i miei tanti studenti e il mio lavoro di Archeologa per bambini ma la mia vera grande passione sono cappuccino, pasta e cronaca di Firenze rigorosamente al bar!