Ines Lenz e Ilaria Giaconi sono quello che rimane di 11 spine. 11 spine era un gruppo di giovani artisti che una decina di anni fa si era trovato a lavorare su un progetto artistico comune. La riflessione del gruppo era incentrata sulla società, sulle differenze tra i popoli del Nord e del Sud del mondo, sul malessere collettivo che porta ad un abuso di farmaci e medicinali.

Il gruppo si è poi sciolto e disperso prendendo strade differenti, ma le due artiste (1+1 spine) hanno deciso di riprendere le fila e ripartire proprio da quella riflessione iniziata 10 anni fa. Mercoledì scorso ha quindi inaugurato, presso la galleria Immaginaria, la mostra “Farmacoma 2014”.

Entrando in galleria ci si imbatte in un’installazione realizzata con dei medicinali: si tratta di una piantina di una parte di Firenze su cui decine di scatole di farmaci si ergono al posto degli edifici. E poi altre opere e fotografie che sviluppano la tematica dell’abuso di medicinali e della difficoltà di vivere una vita serena. Nell’ultima stanza si trovano dei frammenti della prima installazione realizzata dal gruppo e bruciata nel corso di una performance. È un nuovo inizio, un po’ come la fenice che risorge dalle proprie ceneri.

1+1 SPN (Ilaria Giaconi + Ines Lenz), Farmacoma 2014, Immaginaria arti visive gallery, via Guelfa 22r. Fino al 11 luglio 2014.

(Visited 142 time, 1 visit today)
Share

Dicci la tua

Beatrice Guarneri

Fiorentina da sempre, amante dell’arte da sempre. Coniuga queste due peculiarità recensendo mostre per TuttaFirenze. Altrimenti potrete incontrarla per le vigne del Chianti in sella al suo fido destriero Sel o sorprenderla mentre coccola la sua tonda miciona Zazie