“I Medicei non hanno 80 minuti nelle gambe” questo è uno dei commenti peggiori che si è potuto sentire riguardo l’ultima delle tre amichevoli pre campionato che la squadra fiorentina si è imposta di affrontare. Effettivamente il primo tempo è stato giocato egregiamente e si è concluso per 7-0 a favore dei bianco rosso argento, mentre nell’ultimo quarto l’esperienza e la prestanza fisica padovane si sono fatte sentire. Ma vanno tenute in considerazione anche altre variabili.

L’ultimo match è stato giocato contro il Petrarca Padova, istituzione rugbystica italiana, formatosi nel 1947 e campione di Eccellenza per ben 12 volte. Terzo miglior risultato dopo gli Amatori Milano e Benetton Treviso. Squadra nella quale ha militato il nostro allenatore Pasquale Presutti sia come giocatore che come allenatore, portandoli alla vittoria di uno dei loro tanti scudetti nel 2011.
Come ciliegina sulla torta, il loro attuale allenatore. Avere a che fare con Andrea Marcato, ex apertura della nostra nazionale, fa tremare i polsi a chiunque. In altre parole il Petrarca Padova è una delle candidate alla vittoria del campionato 2017/2018.
Insomma il pathos era tanto e il fatto che molti giovani erano stati schierati in campo non ha aiutato, comunque nonostante la mancanza di alcuni veterani una partita di tale portata ha evidenziato altre criticità sulle quali Presutti e Basson, alla sua prima esperienza come assistant coach, dovranno far lavorare.

Il cartellone segna a fine partita 14-35, ben cinque le mete subite dai Medicei. Nonostante tutto lo staff tecnico mediceo continua a vedere e sottolineare l’ottimo lavoro dei giocatori. Mancano due settimane all’esordio in Eccellenza dei Medicei, esordio tutt’altro che semplice, contro i detentori del titolo di campioni di Italia il Rugby Calvisano. Riusciranno a prepararsi al meglio?

Materiale fotografico di Bess Melendez

Share

Dicci la tua

Alessandro Fantini

Fiorentino di terza generazione, musicista da tempo immemore, divoratore di libri e fumetti, instancabile frequentatore di cinema e pub. Tifoso sfegatato di rugby, collezionista compulsivo, amante dei tatuaggi.
Poi ho anche dei lati positivi.