Piazzetta dei Tre Re, Firenze

Oggi vorrei raccontarvi una favola urbana… C’era una volta la Piazzetta dei Tre Re ma purtroppo nessuno aveva rispetto di loro e questo piccolissimo angolino di Firenze era diventato la tana puzzolente dell’orco.
Come in tutte le favole che si rispettino però ecco arrivare il lieto fine: un giorno gli Angeli del Bello arrivarono e trasformarono l’indegno loco in un paradiso di fiori e piante dove potersi riposare e bere qualcosa all’ombra di alberi e antichi palazzi.
Se non sapete dove sia la Piazzetta dei Tre Re vi basterà seguire il sentiero che divide la Rinascente da Zara in piazza della Repubblica e come succedeva ad Harry Potter in Diagon Alley passerete dalla bolgia infernale del turismo di massa a un giardino segreto per pochi eletti.
Qui tra fiori e piante troverete ristoro grazie alla casetta fatata delle Serre Torrigiani che dalle 10.00 del mattino fino a tarda sera offre refrigerio e ristoro.
Per colazione vi aspettano cappuccino e caffè ma anche centrifughe di frutta e verdura fresca da accompagnare con piccole brioche e pain au chocolat degni di Parigi.
Qui non esiste una vera cucina quindi a pranzo o a cena potete provare crostoni o panini oppure un bel gelato artigianale.
I prezzi sono forse troppo da centro storico ma la location è da favola e la ricerca della qualità sembra autentica quindi si possono forse anche scusare un po’.

1    2

Prima…                                                         e dopo la cura

(Visited 645 time, 1 visit today)
Share

Dicci la tua

Carlotta Ansaldi

Frutto dell’unione tra San Niccolo’ e la Colonna, nata per il Capodanno fiorentino vivo in Oltrarno… piu’ fiorentina di me forse c’e’ solo la bistecca.
Amo tanto gli animali, i libri, i miei tanti studenti e il mio lavoro di Archeologa per bambini ma la mia vera grande passione sono cappuccino, pasta e cronaca di Firenze rigorosamente al bar!