Avete mai pensato a quanto inquini avere l’abitudine di struccarsi con i dischetti di cotone? Io li ho utilizzati fino a poco tempo fa, quando ho scoperto un’alternativa più ecologica: i dischetti struccanti lavabili e riutilizzabili.

Sono molte le aziende che li producono, io per esempio ho provato quelli della Beau Pro, una marca tedesca che si può acquistare su Internet. Costano €11,90 e dentro ci sono 10 dischetti realizzati in fibra di bambù, quindi sono pure naturali, distinguendosi dai più comunemente usati dischetti riutilizzabili sintetici.

Mi sono trovata molto bene: sono morbidi, adatti anche alle pelli delicate e struccano senza problemi. Sono molto comodi perché hanno una piega che permette di inserire dentro le dita mentre ci si strucca, così non sfuggono di mano. Una volta utilizzati poi si possono lavare a mano o in lavatrice, mettendoli dentro la busta a rete che si trova dentro la confezione. Sono divisi in dischetti neri e bianchi: i primi sono più morbidi, i secondi più “ruvidi”, adatti all’esfoliazione, ma non irritano.

Sono un’ottima alternativa ai dischetti usa e getta e anche più convenienti, perché non importa riacquistarli. Sono un’idea per aiutare l’ambiente con semplici gesti quotidiani.

 

(Visited 32 time, 4 visit today)
Share

Dicci la tua

Elena Sofia Frati

Studentessa di Lingue dell’Università di Firenze, classe 1992, appassionata di musica, cinema, letteratura. “Canto” e “suono” per la gioia dei miei vicini. Interessata alle questioni di genere, amo scrivere ed avere una stanza tutta per me per poterlo fare.