porchettaroSempre nelle mie scampagnate domenicali, questa volta dovuta al supporto logistico per una amica in difficoltà, mi sono trovato a Scarperia in occasione dell’annuale Infiorata.
Storico appuntamento per gli abitanti del Mugello che colgono l’occasione di dare sfoggio della loro creatività decorando la strada principale del paese con petali, fiori e piante creando delle vere e proprie opere d’arte accomunate da un unico tema, addirittura quest’anno si rievocava il centenario dell’inizio della Grande Guerra.
Dopo aver ascoltato le lamentele degli appassionati che, causa la pioggia, con la conseguenza di pochissimo tempo per preparare le opere, e una scarsa fornitura floreale, non erano assolutamente soddisfatti dei quadri proposti (effettivamente erano sotto tono rispetto a quanto avevo già visto o sentito dire), ho notato l’immancabile baracchino dei panini. Potevo sottrarmi dall’assaggiare qualcosa?

Questa volta tocca alla porchetta, in quanto Speedy Food, il paninaio visitato, ne faceva grande sfoggio e vanto. Decido di assaggiare la versione servita nella schiacciata, visto che me ne vengono proposte varie, e con orrore scopro che questa non viene preparata espressa ma presa da un mucchio in mostra nella vetrina. Con una certa nonchalance il ragazzo al banco apre il panino e letteralmente lo getta sulla piastra per riscaldarlo.
Una volta servitomi quello che ne rimane, chiedo anche una bottiglietta di acqua e scopro che vado a spendere quasi dieci euro! Mettiamoci pure sopra che la porchetta non era così buona come promettevano le scritte pubblicitarie, insomma un disastro.

Posso anche arrivare a capire che in una occasione particolare come può essere l’Infiorata possa portare ad un certo aumento dei prezzi, ma una stangata del genere rasenta la follia! Un servizio del genere, accompagnato da una così pessima qualità fa soltanto pensare ad una grossa approssimazione, insomma da evitare.

(Visited 450 time, 1 visit today)
Share

Dicci la tua

Alessandro Fantini

Fiorentino di terza generazione, divoratore di libri e fumetti, instancabile frequentatore di cinema e pub. Tifoso sfegatato di rugby, collezionista compulsivo, amante dei tatuaggi.
Poi ho anche dei lati positivi.