È oramai notizia di qualche giorno fa ma ha fatto letteralmente saltare in piedi tutti gli appassionati di rugby italiani. Gli imminenti test match della nazionale azzurra verrano trasmessi in chiaro sul secondo canale della televisione di stato!
Ghiotta occasione per aumentare la visibilità di uno sport si in ascesa ma che ancora non riceve il riscontro che merita e di cui ha bisogno ma ogni medaglia ha, purtroppo, due facce.

Forse presi dall’entusiasmo della cosa e dal grande fervore che accompagna questa edizione dei mondiali non tutti hanno notato che soltanto 3 di 4 partite verranno trasmesse, quella del 6 settembre che verrà giocata nella terra di Albione contro i forse anche troppo impegnativi inglesi.
Accordo non raggiunto con le televisioni inglesi o palinsesto italiano che non può essere variato? Le voci di corridoio vogliono tale partita già acquistata da una pay per view, ma l’idea che il rugby ancora non  può insidare il consolidato palinsesto si insinua nelle nostre menti anche troppo facilmente.

Ma non siamo soltanto negativi. Buona parte dei mondiali, quantomento le partite della nostra nazionale, sono tuttora oggetto dell’interesse della televisione di stato perciò una reale cooperazione tra la Federazione Italiana Rugby e la RAI è possibile il che andrebbe a fare svanire le preoccupazioni di un ulteriore intervento dei canali privati a pagamento, cosa già in atto.

Sarebbe comunque il caso di allargare anche alle partite di campionato come quelle di coppa, ma qualcosa si è visto quest’anno.

Insomma, chi vivrà vedrà e intanto questi sono gli impegni estivi dell’Italia:

10 agosto Irlanda Italia
17 agosto Italia Russia
30 agosto Francia Italia
06 settembre Inghilterra Italia

I mondiali in Giappone vedranno poi gli Azzurri impegnati, nella fase a gironi, nelle seguenti partite:

20 setttembre contro la Namibia

26 settembre contro il Canada

04 ottobre contro il Sud Africa

12 ottobre contro la Nuova Zelanda

(Visited 98 time, 1 visit today)
Share

Dicci la tua

Alessandro Fantini

Fiorentino di terza generazione, divoratore di libri e fumetti, instancabile frequentatore di cinema e pub. Tifoso sfegatato di rugby, collezionista compulsivo, amante dei tatuaggi.
Poi ho anche dei lati positivi.