L’artigianato artistico fiorentino si scopre rock, alla moda e viaggia veloce sul web. Parola di Lorenzo Baglioni che ci canta su, con parole e musiche che ben raccontano la differenza tra la percezione e la realtà di un settore che è invece vivo e vivace, sorretto dalla passione di tante persone che vogliono imparare nel solco di una grande tradizione. Il video rientra nelle azioni del progetto Officina Creativa, realizzato da Artex in collaborazione con il Comune di Firenze, con Confartigianato Imprese Firenze e CNA Firenze. Con la solita ironia, Baglioni vuole parlare ai ragazzi di un mondo che premia la creatività e il talento con un linguaggio nuovo, diretto, per coinvolgere anche chi non conosce le tante opportunità che l’artigianato artistico può offrire.
L’artigianato artistico è un settore che, nonostante una concorrenza spietata, resiste. Basti pensare che oggi, nel solo Comune di Firenze son attive ben 595 imprese impegnate nel settore dell’artigianato artistico di eccellenza. La lavorazione dei metalli pregiati e delle pietre preziose è l’attività prevalente, quasi il 50% del totale delle imprese. Il 39% invece si occupa di restauro.
L’artigianato artistico segue la scia delle buone performance delle altre 29.393 imprese artigiane fiorentine, che, come segnalato dalla Camera di Commercio di Firenze, hanno fatto registrare un saldo positivo sull’ultimo trimestre (più 120 attività aperte nei vari settori), per un totale di oltre 71mila lavoratori.
I dati sono stati resi noti stamani in occasione della presentazione in anteprima del video, alla presenza di Lorenzo Baglioni, dell’assessore allo Sviluppo economico del Comune di Firenze Cecilia Del Re e della neo vicepresidente di Artex Sara Biagiotti.

Share

Dicci la tua

Redazione

TuttaFirenze è un insieme di persone in “viaggio”.
Siamo partiti dall’idea di raccontare Firenze attraverso gli occhi e le parole di fiorentini, presentando un’agenda culturale spesso diversa, con l’obiettivo di raccontare questa città attraverso le voci e i post di chi la vive,.
Passo dopo passo proseguiamo il nostro viaggio dando uno sguardo anche a ciò che avviene fuori Firenze, in modo che chi ci legge possa viaggiare oltre le mura per imparare, confrontarsi e sognare.