Oggi, cari Lettori di TuttaFirenze, StereoAppalla abbassa per una volta il volume delle sue casse dritte amplificate e orienta le lunghe frequenze verso un Festival diverso dai nostri soliti discorsi da rocchettari.
È un festival che più che altro è una festa. Un enorme ritrovo di amici, un varco spazio-temporale di cinque giorni durante il quale accade di tutto. Centinaia di artisti invadono pacificamente un tranquillo paese di provincia che in quella settimana si trasforma nell’Isola che non c’è.
Si partecipa a performance di ogni tipo, si balla furiosamente per strada, si canta, si rimane delicatamente a bocca aperta come i bambini che ci scorrazzano tra le gambe, si ride, ci si commuove, si beve, si mangia, si prega, si comprano cappelli assurdi, si cammina, si suda, il cuore batte e, finché siamo dentro la festa, non vorremmo essere altrove.
Esagero? No, se solo vorrete partecipare a questo evento con lo spirito giusto e seguendo alcuni piccoli consigli pratici.
Intanto, andiamo per gradi.
La festa in questione è Mercantia, il Festival Internazionale del Teatro di Strada che da ventisei anni si tiene in quel magico teatro all’aperto rispondente al nome di Certaldo. Quest’anno, Mercantia si svolge da mercoledì 17 Luglio a domenica 21 Luglio e come sempre è pronta ad attirare folle festanti di spettatori e ammiratori.
Il programma è ricco, no anzi pantagruelico. Tra artisti di strada, street band, one man show, giardini segreti, performance di ogni tipo, c’è da perdere la testa.
Ecco perciò tre dritte per il bravo e felice avventore di Mercantia:

1) Consultare il programma prima di andare alla Festa. È di vitale importanza: la gente che partecipa è tanta, il sabato sera persino troppa. Perciò, il consiglio spassionato è di arrivare con le idee chiare su cosa vedere e dove andare per non ritrovarvi a vagare spersi nei vicoli del borgo in cerca di uno spettacolo, inseguiti da gruppetti di ragazzi armati di bicchieri da mezzo litro di Sangria. Perciò, armatevi di carta e penna e per il programma completo, cliccate qui: www.mercantiacertaldo.it 
2) Arrivate prestino, intorno alle 19, se possibile anche prima per poter parcheggiare con calma alle porte di Certaldo e fare il biglietto senza invecchiare in coda. Per i più impavidi, vale la pena affrontare la messneriana passeggiata per raggiungere la parte medioevale in cima al paese. Certo, se siete armati di prole e passeggini, non è il massimo della scioltezza. Però, vi dispenserà da un’ulteriore attesa infinita per un posto sulla funicolare. Si a Certaldo c’è la funicolare, come in Val Gardena.
3) State al gioco, godetevi gli spettacoli, lasciatevi stupire dalle meraviglie della Festa e quando l’artista di turno, una volta finita l’esibizione, vi porge il cappello, frugatevi le tasche ed esprimete riconoscenza per chi v’ha appena regalato dieci minuti di allegria!

Tanto vi dovevo,

Buona Mercantia a tutti!

 

(Visited 51 time, 1 visit today)
Share

Dicci la tua

Andreas Lotti

Andreas Lotti, nato nell’81, è un giornalista pubblicista appassionato di musica che dopo anni di ricerche e tentativi ha trovato finalmente i pazzi di TuttaFirenze che lo faranno sfogare scrivendo della sua materia preferita. Non sa suonare strumenti ma ha all’attivo una collezione di oltre 500 tra cd e vinili che rappresentano l’unica mobilia di casa sua e l’eredità che lascerà alla fedele gatta, Vaniglia. Rock’n’roll!