L'altra Marilyn libro

Il “caso Monroe”, che non ha mai smesso di intrigare e far discutere il mondo, diventa prototipo per interrogarsi sulla terapia di disturbi bipolari e borderline nel libro “L’altra Marilyn. Psichiatria e psicoanalisi di un cold case”, scritto a quattro mani da Liliana Dell’Osso e Riccardo Dalle Luche, psichiatri entrambi laureati all’Università di Pisa ma che per trent’anni hanno seguito strade diverse. E adesso si ritrovano sul lettino la stessa paziente: Norma Jeane alias Marilyn Monroe.

I due autori saranno a Firenze martedì 24 maggio alle ore 18, per presentare il libro in una location del tutto particolare, la sede di Progetto Itaca Firenze, associazione che da anni si occupa di salute mentale (via Gino Capponi, 25). Con Liliana Dell’Osso, Professore ordinario di Psichiatria e Direttore della Clinica psichiatrica dell’Università di Pisa, e Riccardo Dalle Luche, psichiatra, ne discuteranno Paolo Rossi Prodi, Direttore dei Servizi della Salute Mentale di Firenze, e Ranieri Polese, giornalista del Corriere della Sera.

Il libro parte da una ricostruzione minuziosa della psicopatologia autodistruttiva di Norma Jeane/Marilyn Monroe, possibile grazie all’enorme mole di studi biografici esistenti, per evidenziare la maggior parte delle problematiche di cui si occupa la psichiatria (panico, fobie, disturbi borderline e bipolari, farmacodipendenze, suicidio) e individuare alcuni elementi psicopatologici che sono alla base sia del successo di massa, sia delle difficoltà di coniugarlo con un adattamento sociale adeguato. In questo senso Marilyn è anche il prototipo di tante celebrità care agli dei, che sono andate incontro a una morte prematura o una sparizione sociale dopo aver raggiunto le vette della notorietà, dell’originalità creativa.

“L’altra Marilyn. Psichiatria e psicoanalisi di un cold case”

Martedì 24 maggio 2016

Ore 18

Club Itaca Firenze

Via Gino Capponi, 25

(Visited 116 time, 4 visit today)
Share

Dicci la tua

Francesca Puliti

Giornalista, blogger, social media addicted.