A screditare ogni buona parola spesa sulla squadra fiorentina dietro anche alla ottima prova della scorsa settimana contro il Verona arriva la sconfitta in casa contro il San Donà. Squadra tranquillamente alla portata dei Medicei con, tra l’altro, una serie negative che si è conclusa, guarda caso, proprio contro i bianco argento rossi.

I Medicei hanno letteralmente cozzato contro la maggiore determinazione del San Donà al quale vanno tutti i complimenti possibili per la magistrale prova in campo e la caparbietà nel non mollare il risultato fino allo scadere del fatidico ottantesimo minuto. Infatti la partita è si stata combattuta punto su punto ma si è conclusa con una ultima meta, non trasformata e a tempo scaduto, degli ospiti dei fiorentini dietro a un tragico errore in mischia ordinata dei ragazzi di Presutti e Basson.

Errori. Tanti, troppi, eccessiva la mancanza di disciplina che troppo ha regalato agli avversari. I Medicei non sono mai entrati in partita e, nonostante i soliti sprazzi di ottimo gioco, la mente dei giocatori era decisamente altrove. L’incertezza della squadra ha reso inutile l’unica meta di Esteki e il continuo recupero nel punteggio grazie al sempre ottimo piede di Newton.

Come tentativo, forse, di recuperare la situazione i Medicei hanno schierato, con continui cambi, anche giocatori con meno minutaggio, magari più affamati dei “veterani”, senza alcun risultato. Anzi. Un risultato c’è stato ma negativo. Una squadra mal schierata in campo, demotivata e decisamente brutta da vedere.

Ancora un passo falso, insomma, per la squadra fiorentina. Quasi a confermare, come già dicevo, le critiche mosse dalla stampa specializzata sul suo operato. Fatto sta che i Medicei continuano a faticare a trovare una criticità e perdere una partita importante come questa, che avrebbe permesso l’aggancio della parte alta della classifica, spezza il cuore. Soprattutto per il punteggio, per 20-24 che da soltanto il punto bonus difensivo ai Medicei che guardano, appunto, il San Donà allontanarsi in classifica.

Una lunga pausa aspetta ora i giocatori fiorentini, la prossima partita sarà il 01/12,  che avranno occasione di fare mente locale su il loro andamento sotto la guida del decisamente deluso Pasquale Presutti. Chissà che non riescano a tirare fuori qualcosa dal cappello sorpendendoci tutti.

Materiale fotografico di Donatella Bernini

(Visited 134 time, 1 visit today)
Share

Dicci la tua

Alessandro Fantini

Fiorentino di terza generazione, divoratore di libri e fumetti, instancabile frequentatore di cinema e pub. Tifoso sfegatato di rugby, collezionista compulsivo, amante dei tatuaggi.
Poi ho anche dei lati positivi.