Leggermente adombrati dal risultato della nazionale italiana contro l’Argentina, ci dirigiamo nuovamente presso lo stadio Lodigiani per assistere alla settima giornata di campionato di Eccellenza dove i Medicei hanno ospitato le temibili Fiamme Oro.
Già affrontate due volte quest’anno, la prima nei test pre campionato poi nella prima partita del Trofeo Eccellenza dove i cremisi hanno imposto una differenza di punteggio pesantissima, poche erano le aspettative per il risultato di questa partita. Invece i fiorentini hanno combattuto per tutti gli 80 minuti, facendo letteralmente galvanizzare i propri tifosi.

Orfani del fortissimo Licata, impegnato nei test match della nazionale, le Fiamme Oro schierano in campo Simone Favaro, stella azzurra incredibilmente snobbato da O’Shea, mentre i Medicei si vedono dover sostituire Dan Newton per un infortunio avvenuto pochi minuti prima della partita. Tanta la tensione e ne è risultato un match a fasi alterne, con cali di prestazione da ambo i lati. Il risultato sembrava essere già scontato alla metà del secondo tempo, fino alla incredibile meta ad opera di Greef e Basson. Dopodiché gli animi bianco rosso argento si infiammano e dagli spalti è stato possibile ammirare un finale di partita al fulmicotone. La bravura della squadra della Polizia di Stato riesce ad arginare l’assalto fiorentino e a chiudere a suo vantaggio la partita. Risultato finale 16-20 per gli ospitii.

Va detto: di altissimo livello la prestazione delle Fiamme Oro, squadra che sarebbe una vera e propria gioia vedere in tornei maggiori come la Continental Shield o magari la Challenge Cup. La squadra romana dimostra di essere una delle vere rivelazioni di questo campionato!
D’altra parte un “bravi” va detto anche ai Medicei, protagonisti d una ottima prova e che incassano un ulteriore punto bonus difensivo. Peccato che la classifica continua ad essere corta e i ragazzi di Presutti sono scivolati in settima posizione.
Dovranno poi affrontare una serie di partite fuori casa prima della pausa Natalizia e tutte contro le grandi di questo campionato. Il gioco si fa veramente duro.

Materiale fotografico di Donatella Bernini

(Visited 259 time, 1 visit today)
Share

Dicci la tua

Alessandro Fantini

Fiorentino di terza generazione, divoratore di libri e fumetti, instancabile frequentatore di cinema e pub. Tifoso sfegatato di rugby, collezionista compulsivo, amante dei tatuaggi.
Poi ho anche dei lati positivi.