27042015Città del Messico è enorme, talmente vasta e ricca di cose che non finisci mai di scoprirla.

Stamani, girovagando in bici, percorrendo calle Durango ho quasi creduto di avere una visione.

Ma qui non ci si può stupire di nulla.

A farla breve, mi sono trovato immerso in una sorta di quadrilatero geografico: siamo a Città del Messico, nella colonia Roma, in Plaza Rio de Janeiro, di fronte a una replica del David di Michelangelo che inevitabilmente ti riporta a Firenze.

Ha un nesso tutto ciò? No, si direbbe proprio di no.

È solo una mescolanza di culture e di rimandi storico-geografici che ti fa sorridere e pensare che in fondo, sì, il mondo è grande, ma è anche piccolo.

(Visited 68 time, 1 visit today)
Share

Dicci la tua

Sergio Lipari

Fiorentino, laureato in Industrial Design presso la Facoltà di Architettura di Firenze, non amo definirmi, forse perché non so come definirmi.
Sono viaggiatore e lettore, mi occupo di design, grafica e fotografia.
Ho due grandi passioni che mi accompagnano fin da piccolo e proprio non riesco a farne a meno: la chitarra e il LEGO.
Con quest’ultimo, mi diverto a interpretare e raccontare la realtà che mi circonda, in un esercizio che sta a metà strada fra il ludico e il serio.
Ho vissuto a Barcellona e mi reco spesso in Messico, dove ho lavorato e soggiornato per lunghi periodi. Amo Frida, Diego e il mezcal, che in una calda, stellata notte messicana mi ha regalato la sbronza che mai scorderò in vita mia.

www.50019id.com

ARTICOLO PRECEDENTE

ME&TE | Poste Italiane