Quest’anno l’afa estiva viene si intervallata da temporali e momenti di temperature più miti, ma anche da comunicati stampa e voci di corridoio che lasciano letteralmente a bocca aperta.

FURIASu tutte la campagna acquisti a dir poco stellare, quella dei Medicei, di quest’anno. Presutti e compagni stanno letteralmente stravolgendo la vecchia squadra e, dopo l’arrivo di alcuni rincalzi direttamente dall’Accademia Ivan Francescato, abbiamo avuto la conferma in maglia bianco rosso argento del pilone Alessandro Furia, direttamente dal Petrarca Padova (nella foto con il presidente Lucibello e il responsabile alla comunicazione Barraco) che con Niccolò Broglia va a rinforzare il pacchetto di mischia. Presentato in gran pompa con addirittura citazione nelle testate giornalistiche locali.

Degli ultimi giorni la notizia dell’arrivo della nuova apertura, direttamente dal Galles Dan Newton (nella foto di copertina) , già in nazionale under 20 e in squadra con i London Scottish (anche qua grandi squilli di tromba facilitati dalla assenza del campionato di calcio)
Non di minor importanza la visita in quel dello stadio Lodigiani di un certo talent scout Neo Zelandese che non esclude qualche prestito molto interessante a favore della squadra toscana.

Notizie che fanno letteralmente tremare i polsi e per più motivi. In primis la citata volontà della direzione di portare la squadra in eccellenza nel prossimo campionato, risultato mancato di poco lo scorso, però forse un passo più lungo della gamba se consideriamo l’anzianità e il conseguente affiatamento della squadra. A seguire un dubbio. Non abbiamo più notizie delle vecchie glorie sia del Firenze 1931 che, poi, dei Medicei. Come sarà composta la rosa il prossimo anno? Quali giocatori verranno scelti? Sarebbe un peccato vedere accantonati giocatori come Alessandro Ippolito (tanto per fare un esempio) che in quel campo hanno dato corpo e anima.

Tante altre voci, non confermate queste, girano poi intorno alla compagine toscana. La più eclatante è forse quella che vuole riformata la squadra di Prato il che manderebbe a gambe all’aria il progetto Medicei. Ma si sa, le chiacchiere lasciano il tempo che trovano. Aspettiamo e vediamo. Di sicuro l’anno prossimo abbiamo di che divertirci.

(Visited 75 time, 1 visit today)
Share

Dicci la tua

Alessandro Fantini

Fiorentino di terza generazione, divoratore di libri e fumetti, instancabile frequentatore di cinema e pub. Tifoso sfegatato di rugby, collezionista compulsivo, amante dei tatuaggi.
Poi ho anche dei lati positivi.