Oramai la notizia è rimbalzata in ogni angolo della rete, vista la poca copertura mediatica di questo evento, la nazionale italiana under 20 ha vinto la prima partita del campionato mondiale 2017! Gli “azzurrini”, allenati da Alessandro Troncon figura oramai storica del rugby italiano, hanno portato a casa la prima soddisfazione di questa trasferta in Georgia. Si tratta della prima vittoria in assoluto nella prima partita del torneo.
Si tratta di una rivincita per l’Italia che nell’ultimo torneo delle Sei Nazioni, ha perso tra le mura amiche contro l’Irlanda soltanto di un punto. 

Anche in questo caso, la vittoria azzurra è stata di un solo punto, conquistata dopo una partita durissima con un primo attacco italiano e un’immediata reazione verde smeraldo. Punteggio indeciso fino all’ultimo minuto, e vantaggio raggiunto con un’ultima meravigliosa meta, poi trasformata, da Cioffi. Fortunatamente gli irlandesi non riescono a sfruttare un successivo calcio piazzato a loro favore, fissando il risultato finale sul 22-21 per l’Italia.

Veramente notevole la prestazione dei ragazzi di Troncon, sia come tecnica che come livello fisico, va visto adesso la tenuta nel lungo periodo viste le partite che dovranno affrontare, anche contro gli All Blacks.
Una situazione che fa comunque sperare bene per il futuro del  rugby italiano anche se bisogna evitare di lasciarsi andare ai trionfalismi come ha già fatto qualcuno.

Errata corrige: nello scorso articolo il campionato mondiale di rugby veniva presentato come un torneo dove non vengono previsti i sedicesimi di finale. In realtà il torneo viene giocato a gironi con una unica classifica. Le prime classificate, in base al punteggio del primo scontro diretto, andranno alla semifiniale.

Materiale fotografico da www.worldrugby.com

Share

Dicci la tua

Alessandro Fantini

Fiorentino di terza generazione, musicista da tempo immemore, divoratore di libri e fumetti, instancabile frequentatore di cinema e pub. Tifoso sfegatato di rugby, collezionista compulsivo, amante dei tatuaggi.
Poi ho anche dei lati positivi.