In attesa di buone nuove sull’Estate Fiorentina 2013, ecco un piccolo vademecum su uno degli eventi musicali più longevi e apprezzati dell’estate in Toscana: Pistoia Blues, edizione 2013.

La 34° edizione del Festival, che si svolge da mercoledì 3 fino a domenica 7 Luglio, invade come ogni anno il centro storico di Pistoia dove il fulcro di tutto è la bellissima Piazza Duomo.
Il roster degli ospiti è al solito prestigioso e mercoledì 3 Luglio, serata inaugurale, si parte subito col botto: sale sul palco Ben Harper insieme al grande bluesman Charlie Musselwhite, un duo inedito fresco di nuovo album – Get Up – composto a quattro mani per la leggendaria etichetta USA, Stax Records.
Giovedì 4 Luglio è invece tempo di rock con i tosti Black Crowes, americani di Atlanta, con un solido fanbase anche in Italia, definiti agli esordi dalla stampa UK: “The Most Rock ‘n’ Roll Rock ‘n’ Roll Band in the World”.
La settimana prosegue venerdì 5 Luglio con due icone dell’art-rock/progressive inglese:  i mitici Van Der Graaf GeneratorSteven Wilson, membro dei Porcupine Tree adesso solista di successo. Una serata con due  headliner, sullo stile di alcuni festival internazionali. Ad aprire la serata un gruppo toscano al 100%: i J27, band hard rock nata a Pisa nel 2006, in ascesa con il nuovo lavoro Generazione Mutante uscito sotto l’egida dell’etichetta Vrec.
Sabato 6 luglio, spazio ad un altro bel colpo targato Pistoia Blues: planano in Piazza Duomo per l’unica tappa italiana, i Beady Eye del rumoroso Liam Gallagher, amatodiato (neologismo – nda) frontman mancuniano che nel 2009 ha frantumato milioni di cuori disintegrando gli Oasis insieme al fratello maggiore Noel Gallagher. I Beady Eye tornano con il secondo album BE, presentandolo con un energico live a base di ritornelli, assoli e un pizzico di psichedelia. Da non escludere qualche incursione nel repertorio Oasis…Aprono il concerto: i gallesi Cold Committee e gli italiani Blastema.
Infine, si chiude domenica 7 Luglio con un dovuto tributo al grande blues. Sul palco di Piazza Duomo si dividono gli spazi nomi del calibro di Robert Cray, Robben Ford, Lucky Peterson, con qualche sorpresa italiana a completare il ricco programma: il progetto Buzz di Federico Zampaglione e Mario Donatone. A seguire, l’inedita veste acustica di un altro toscano doc: Alessandro Finazzo, alias Finaz della celeberrima Bandabardò che presenta il suo nuovo interessante progetto GuitarSolo.

Per info biglietti e costi: http://www.pistoiablues.com/

(Visited 41 time, 1 visit today)
Share

Dicci la tua

Andreas Lotti

Andreas Lotti, nato nell’81, è un giornalista pubblicista appassionato di musica che dopo anni di ricerche e tentativi ha trovato finalmente i pazzi di TuttaFirenze che lo faranno sfogare scrivendo della sua materia preferita. Non sa suonare strumenti ma ha all’attivo una collezione di oltre 500 tra cd e vinili che rappresentano l’unica mobilia di casa sua e l’eredità che lascerà alla fedele gatta, Vaniglia. Rock’n’roll!