Talvolta può capitare che, arrivando a casa per cena e non avendo pensato a cosa mettere in tavola, apriamo il frigo e guardiamo cosa possiamo cucinare. Questa è una delle rare occasioni in cui mi sono trovato proprio ieri sera.

Essendo un periodo di magra per me, perché sono a dieta, non ho potuto inventare qualche buon sugo per condirmi un’abbondante pasta, ma ho dovuto “ripiegare” sulle verdure, alimento predominante nel mio frigo in questo periodo.

Trovati: vaschetta di germogli di soia freschi, dei peperoni dolci (friggiteli) e dei pomodori oblunghi; con questi ingredienti mi sono cucinato un piatto gustoso e saporito.

Ingredienti:

Germogli di soia vaschetta
Peperoni dolci friggiteli 7/8
Pomodori oblunghi 4/5
Aglio 2 spicchi
Limone ½
Aceto balsamico 2 cucchiai da cucina
Olio extravergine di oliva q.b.
Sale, pepe, paprica dolce, zenzero, origano e altre spezie di vostro gusto q.b.

Usate una padella antiaderente. Mettete un filo d’olio EVO insieme all’aglio, fatelo rosolare bene e toglietelo. Mettete i germogli di soia e fate cuocere per circa 3/4 minuti. Aggiungete i peperoni lavati, liberati dai semi e tagliati a rondelle. Fate cuocere ancora 3/4 minuti e aggiungete i pomodori. Cuocete ancora, aggiungendo una spolverata di paprica dolce, di zenzero e un pizzico di origano. A questo punto annaffiate con il succo di mezzo limone e con i due cucchiai di aceto balsamico, aggiustando di sale e pepe. Fate cuocere ancora per 5/8 minuti. Mettete in una ciotola e servite come contorno o secondo piatto.

Pietanza gustosa, dove i germogli di soia, i peperoni ed il pomodoro vengono legati meravigliosamente dalle spezie.

Come sempre:
Buon appetito e…
… fatemi sapere!

(Visited 35 time, 1 visit today)
Share

Dicci la tua

Stefano Poli

Nato a Prato, ma vivo a Firenze da sempre. Sommelier dal 1986, amante del buon cibo ed estimatore del buon vino. Viaggiatore singolare, proiettato alla scoperta di nuovi sapori, usanze e costumi diversi. Un piccolo aneddoto che mi riguarda: la soddisfazione di “aver pestato i piedi a Steven Spilberg durante un ricevimento a cui ero presente, come sommelier. Volete sapere qual è stata la sua reazione? Molto elegantemente, si è complimentato con me per la scelta dei vini.