Le partite fuori casa, si sa, sono sempre più difficili, Specialmente contro una squadra come il Pro Recco, particolarmente forte e ostica. Quest’anno la formazione genovese  è stata sconfitta dai fiorentini solo in casa, nel ritorno del girone di campionato, un match in cui Pro Recco aveva schierato praticamente soltanto la squadra giovanile. Stessa scelta fatta anche da Presutti, se non consideriamo l’esordio di Rodwell. Tanto i giochi erano fatti e il risultato dell’ultima partita di girone sarebbe stato comunque ininfluente.

Domenica Pro Recco è riuscita ad arginare l’assalto Mediceo, nonostante l’ottimo inizio partita dei bianco-rosso-argento e la prima meta della giornata di Santillo. Il primo tempo finisce addirittura in parità, 16 a 16, ma il gioco del Recco ribalta la situazione, anche grazie ai calci di Agniel. I fiorentini poi cercano il recupero ma mancano l’impresa. Il risultato finale dice 25-16 per Pro Recco.

Nonostante la sconfitta i Medicei restano in testa alla poule promozione a pari merito con l’Aquila che ha vinto contro l’Accademia Francescato (migliore la differenza punti della squadra fiorentina) e il Pro Recco torna pericolosamente in gara per l’accesso ai play off.

Domenica prossima ancora una partita fuori casa e scontro al vertice della classifica per i ragazzi di Presutti. Dovranno affrontare nuovamente l’Aquila, una delle favorite alla vittoria della poule e il passaggio in Eccellenza.

Materiale fotografico di Osvaldo Ciotti

(Visited 77 time, 1 visit today)
Share

Dicci la tua

Alessandro Fantini

Fiorentino di terza generazione, divoratore di libri e fumetti, instancabile frequentatore di cinema e pub. Tifoso sfegatato di rugby, collezionista compulsivo, amante dei tatuaggi.
Poi ho anche dei lati positivi.