Domenica 23 aprile è stata giocata la penultima giornata di regular season e, a questo punto, i giochi nella poule promozione 1 iniziano veramente a delinearsi.
Dopo una partita giocata alla pari, vinta per 6-3 da L’Aquila, il Pro Recco perde la possibilità di accedere alle semifinali che seguiranno la poule promozione.
Una grossa minaccia in meno per I Medicei, braccati da vicino dalle squadre seconde e terze in classifica.
Da parte loro, I Medicei hanno avuto un compito più agevole a Roma dove hanno vinto per 55-5 contro la Primavera Rugby, ultima in graduatoria. Il match, nonostante l’andamento, è stato adombrato da un finale tutt’altro che felice. In seguito a un brutto fallo commesso da un giocatore della Primavera, gli animi si sono scaldati troppo, provocando quasi una rissa. A quel punto, l’arbitro ha pensato bene di fischiare la fine della partita.

Nonostante i continui problemi di disciplina dei ragazzi bianco rosso argento, la vittoria mette in cassaforte l’accesso alle semifinali. L’Aquila continua però a tenere il fiato sul collo alla squadra fiorentina visto che, nonostante il punto bonus conquistato da I Medicei domenica scorsa, resta a soli due punti di distanza. La prima posizione è ancora tutta da conquistare.
Il prossimo turno, domenica 30 aprile, vede i nero verde de L’Aquila Rugby, impegnati contro l’ostica Accademia Ivan Francescato,  mentre I Medicei dovranno mettercela tutta in casa contro il Pro Recco, ormai estromesso dai play – off.

Un finale di poule entusiasmante: chi affronterà al prossimo turno la prima classificata della poule 2, Ia fortissima Valsugana Rugby Padova?

Materiale fotografico di Franco Cervellati

(Visited 68 time, 1 visit today)
Share

Dicci la tua

Alessandro Fantini

Fiorentino di terza generazione, divoratore di libri e fumetti, instancabile frequentatore di cinema e pub. Tifoso sfegatato di rugby, collezionista compulsivo, amante dei tatuaggi.
Poi ho anche dei lati positivi.