Connacht – Benetton

Sabato scorso è stata interrotta la serie di vittorie che ultimamente faceva brillare il Benetton Treviso nel torneo Pro14. Saldamente posizionati in seconda posizione nella conference B con l’accesso ai play off quasi assicurato grazie, appunto, ai successi delle ultime settimane i Leoni bianco verdi vedono complicarsi il loro immediato futuro in una partita giocata fuori casa, ospiti del Connacth in quel di Galway.
Partita al solito avvincente e ben giocata dove però il Treviso non riesce ad arginare l’allungo irlandese alla fine del secondo tempo nonostante il pareggio di punteggio fino al 64° minuto.

Il risultato finale di 29-14 rende, come già detto, più complicata la vita al Benetton Treviso che ancora confida nell’accesso ai play off e si concentra sul prossimo impegno, settimana prossima, contro il Munster.

Altro scoglio irlandese, e partita tutt’altro che scontata, affrontato lo scorso turno dalle Zebre Rugby Club che tornano in Italia con l’amarezza di aver ottenuto soltanto l’onore delle armi da parte della franchigia irlandese. Infatti forse si è trattata della migliore partita dei ducali di quest’anno, sicuramente motivati dalla ricerca del secondo successo fuori casa di questa stagione (la prima e unica è stata contro l’Enisei, ricordo NDA)

Un vero e proprio assalto bianco nero alle linee irlandesi con una prima e convincente parte della partita che vede le Zebre, forte dei rientri dagli impegni della nazionale e dalla lunga lista di infortunati, arginare in difesa tutti gli attacchi avversari che riescono, non senza difficoltà, a ribaltare il risultato a loro favore nella seconda metà del match.
Tanti i messaggi di stima da parte del Munster per le Zebre sui social network ma sempre di una sconfitta si tratta, purtroppo, per 31-12.

(Visited 20 time, 3 visit today)
Share

Dicci la tua

Alessandro Fantini

Fiorentino di terza generazione, divoratore di libri e fumetti, instancabile frequentatore di cinema e pub. Tifoso sfegatato di rugby, collezionista compulsivo, amante dei tatuaggi.
Poi ho anche dei lati positivi.