Quattro vittorie consecutive che garantiscono l‘accesso matematico alla poule promozione per i Cavalieri Union Prato Sesto.
Con la seconda trasferta consecutiva, questa volta contro il Gran Sasso, arriva un’altra vittora anche se tutt’altro che facile. La squadra abruzzese ha venduto cara la pelle mettendo in seria difficoltà i ragazzi di Pratichetti.  Però i padroni di casa hanno accusato la loro poca disciplina in campo e dopo un cartellino giallo, ritrovandosi in inferiorità numerica, non sono più riusciti a bloccare l’attacco toscano. La partita è finita per 12-24 con l’onore delle armi per il Gran Sasso autore di una bellissima partita caratterizzata dalla temperatura, senza scherzi, glaciale.

Crescita verticale per i Cavalieri Union, anche se costantemente tallonati dalla Aquila Rugby. Oramai si godono la vetta della classifica e si apprestano ad affrontare la poule promozione. Ma quali sono i possibili futuri avversari dei Prato Sestesi?
Vista la riforma per l’aumento del numero di squadre nel campionato di Eccellenza (di cui è possibile il cambio di nominativo dal prossimo anno NDA) il regolamento è stato leggermente modificato. Ogni singola  poule verrà sempre composta dai primi tre classificati di due gironi. Successivamente verranno giocate le semifinali tra le prime due classificate di ogni poule. Le due squadre vincenti accederanno alla massima serie italiana.
In altre parole i giochi sono ancora aperti e per ora sicuri sono soltanto alcuni nomi, ovvero quelli dei matematicamente classificati come Valsugana Piacenza o il Rugby Colorno, tutte squadre con statistiche migliori, al momento, dei Cavalieri Union. Insomma i giochi andranno a farsi particolarmente duri per i ragazzi di Pratichetti che comunque non sembrano voler mollare il desiderio di tornare, dopo tanti anni, in massima serie.

 

 

Share

Dicci la tua

Alessandro Fantini

Fiorentino di terza generazione, musicista da tempo immemore, divoratore di libri e fumetti, instancabile frequentatore di cinema e pub. Tifoso sfegatato di rugby, collezionista compulsivo, amante dei tatuaggi.
Poi ho anche dei lati positivi.