Dal 12 al 14 giugno Firenze ospiterà la nuova edizione del Festival degli Scrittori.

Tra gli autori e gli artisti che animeranno la rassegna si segnalano Patrick McGrath (Follia, L’estranea), Colm Tóibín (The Master, romanzo-biografia di Henry James), Jeremy Irons e Laura Morante, gli ultimi due impegnati il 13 giugno all’Odeon nell’evento “Machiavelli & Co.” (omaggio all’autore de Il Principe e ad autori quali Calvino, Kundera, Bennett e Nabokov).

Jeremy Irons è anche protagonista del film Thrashed – verso rifiuti zero, che sarà proiettato sempre al cinema Odeon il 12 giugno, in presenza dell’attore.

Il festival include inoltre la settima edizione del Premio Gregor von Rezzori – Citta’ di Firenze, dedicato alla traduzione e alla narrativa straniera. In attesa della premiazione, si potrà compiere un affascinante viaggio tra la Colombia, Manchester, Kabul, Manhattan, Israele nel corso degli incontri con i cinque finalisti: Juan Gabriel Vásquez, Jeanette Winterson Atiq Rahimi, Jennifer Egan ed Etgar Keret.

Infine, uno sguardo sul mondo della traduzione dei classici e di ciò che può significare nell’era dei social network, con Alessandro Fo, premiato per la traduzione dell’ Eneide di P.Virgilio Marone edita da Einaudi.

Saranno dunque tre giorni dedicati innazitutto alla scrittura, ma anche una full-immersion nella bellezza della nostra città, attraverso il “cult-tour” guidato sulle tracce di Henry James (dal cimitero degli Allori a Bellosguardo), e nell’interessante conversazione sul tema dell’Italia e di Firenze viste dagli “altri” (scrittori stranieri, visitatori, fiorentini emigrati altrove), protagonisti gli autori Mario Fortunato, Luca Doninelli e Francesco M. Cataluccio.

Per saperne di più su queste iniziative, e sulle tante altre previste in occasione del festival, ecco qui il programma completo.

(Visited 51 time, 1 visit today)
Share

Dicci la tua

Federica Pagliai

Senese di nascita, fiorentina di adozione, girovaga per necessità e per piacere, lettrice in ogni caso. Collabora da alcuni anni con la facoltà di Ingegneria dell’ Università di Firenze, occupandosi di sicurezza sul lavoro e di formazione. Studia filosofia presso lo stesso Ateneo. Amante irrequieta e curiosa di quasi ogni forma d’arte, praticante (in sogno) di alcune, ha contribuito a fondare nel 2011 l’ associazione culturale Arseniko. www.arseniko.it