Prima di tutto una doverosa precisazione: settimana scorsa ho scritto riguardo l’accavallamento delle partite di campionato Top12 rispetto a quelle del torneo delle Sei Nazioni. Operazione, secondo il mio parere, poco felice che divide gli appassionati andando a rendere più deboli le già esili linee di persone sugli spalti dei vari eventi.
Mi viene invece fatto notare dall’ufficio stampa dei Medicei che il cambiamento di data della partita contro il Viadana è stato espressamente richiesto dalla squadra fiorentina per evitare eventuali problemi di ordine pubblico derivati dalla partita di calcio Fiorentina Atalanta.
In altre parole il teorema della disorganizzazione federale nella gestione dei campionati semplicemente non esiste e me ne scuso.

Veniamo alla scorsa partita: Tanta amarezza per i Medicei, dicevamo, per la mancata impresa contro il Petrarca Padova, una delle squadre “top” del campionato italiano. Dopo un primo tempo giocato in maniera magistrale, con iniziale vantaggio fiorentino, la squadra allenata da Presutti e Basson inizia ad accusare il colpo nella seconda metà di gioco permettendo agli ospiti di colmare la differenza  e successivamente mettere distanza nel punteggio.

il Petrarca è poi squadra di mestiere e non è difficile per gli atleti di Padova mettere in cassaforte la vittoria andando, anche se faticosamente va detto,a portare il punteggio a 27-32 a loro favore. Punto bonus difensivo, insomma, per i Medicei. Un punteggio che non rispecchia quanto mostrato in campo che però permette loro  di restare a metà classifica, anche se scesi in ottava posizione per la precisione, dopo l’inaspettata vittoria del Viadana sul Valorugby e il punto bonus difensivo guadagnato dal Mogliano che li portano nuovamente sopra i fiorentini.

Adesso una pausa di una settimana aspetta ai  ragazzi bianco rosso argento, in concomitanza con Italia – Scozia del 6 Nazioni, dopodiché il primo marzo li vedrà impegnati fuori casa in un altra partita difficilissima contro il Calvisano. C’è da sperare che il trend positivo della squadra continui e che riescano a mettere in campo un’altra ottima prova.

 

Materiale fotografico di Donatella Bernini

(Visited 103 time, 1 visit today)
Share

Dicci la tua

Alessandro Fantini

Fiorentino di terza generazione, divoratore di libri e fumetti, instancabile frequentatore di cinema e pub. Tifoso sfegatato di rugby, collezionista compulsivo, amante dei tatuaggi.
Poi ho anche dei lati positivi.