Melody Café, via Baccio da Montelupo 110, Firenze

Ci sono posti di Firenze che ho scoperto solo a Vent’anni quando il mio piccolo mondo da liceale ha spalancato le porte sull’universo universitario.
Prima del 1997 per me via Canova era su Marte e l’Isolotto solo un nome letto spesso sulla cronaca della Nazione.
Poi tutto è cambiato, i quartieri fiorentini più remoti sono diventati un pezzo di casa e con loro anche i loro negozi ma soprattutto i bar.
Purtroppo nonostante la mia capacità da rabdomante di cappuccini fino a pochi giorni fa via Baccio da Montelupo restava per me un arido deserto, ma un fortuito ingorgo stradale mi ha rivelato un’oasi di piacere.
Sotto un anonimo palazzo si nasconde, infatti, il Melody Café.
Il Locale è veramente enorme, ben illuminato e offre di tutto dalla colazione all’aperitivo passando per il pranzo di lavoro fino alla panetteria artigianale.
Il banco delle brioche è uno spettacolo che scalda il cuore: sotto una grande bacheca di cristallo ci sono brioche di ogni tipo, anche con farina di Kamut, le sfoglie sono enormi, soprattutto quelle di riso, e, magia: hanno il budino integrale.
Quando sono entrata per la prima volta in questo paradiso del dolce non volevo crederci.
Logicamente oltre alle paste per la colazione hanno anche una vastissima scelta di bignoline, biscotti secchi, mignon alla frutta e dolci dai decori artistici belli per l’occhio e per il palato.
Il cappuccino è ben fatto e le persone dietro al bancone sono gentili e sorridenti, meglio di così!

melody1
(Visited 96 time, 1 visit today)
Share

Dicci la tua

Carlotta Ansaldi

Frutto dell’unione tra San Niccolo’ e la Colonna, nata per il Capodanno fiorentino vivo in Oltrarno… piu’ fiorentina di me forse c’e’ solo la bistecca.
Amo tanto gli animali, i libri, i miei tanti studenti e il mio lavoro di Archeologa per bambini ma la mia vera grande passione sono cappuccino, pasta e cronaca di Firenze rigorosamente al bar!