Arà, è Sicilia, via degli Alfani 127 r

2Se avete voglia di sole, mandorle e Mediterraneo oggi non dovete andar lontano, vi basta passare da via degli Alfani.
In pochi metri potrete gustare il sapore autentico della Sicilia più verace.
Qui, infatti, lo street food (come usa dire ora) di Arà si mescola alla perfezione alla tradizione casalinga/chic del ristorante Skipper.
Immaginate di passeggiare in centro, siete quasi arrivati all’accademia e invece del David vi trovate davanti il mare.
Questo è quello che mi è successo oggi quando ho varcato la soglia di Arà.
Arà è un modo di dire siciliano simile a alò per gli aretini o boiadè per i livornesi e già da questo capite che chi è in cucina la Trinacria la conosce bene.
Come cominciate a guardarvi intorno, in questo bel locale dalle linee moderne e pulite, non potete che rimanere a bocca aperta.
Dal dolce più dolce della pasta di mandorle, passando per l’aspro delle granite al limone fino al salato avvolgente degli arancini ancora caldi qui non si sbaglia mai.
Vi giuro, questo è il tempio del buongustaio e per essere cattiva vi voglio dare solo un assaggio di quello che esce dalle sapienti mani di Arà: arancini alle sarde, al nero di seppia o al prosciutto delle Madonie e via verso il gelato alla mandorla o alla ricotta, passando per la granita al caffè con panna o i cannoli, riempiti rigorosamente al momento, per non citare le cassatine che sembrano boccioli.

Vi basta?
Se fossi in voi domenica un salto ce lo farei così in un solo colpo potete godere della bellezza del David (gratis perché è la prima domenica del mese) e della bontà dell’isola bedda.

(Visited 119 time, 1 visit today)
Share

Dicci la tua

Carlotta Ansaldi

Frutto dell’unione tra San Niccolo’ e la Colonna, nata per il Capodanno fiorentino vivo in Oltrarno… piu’ fiorentina di me forse c’e’ solo la bistecca.
Amo tanto gli animali, i libri, i miei tanti studenti e il mio lavoro di Archeologa per bambini ma la mia vera grande passione sono cappuccino, pasta e cronaca di Firenze rigorosamente al bar!