un-posto-al-soleLunedì 22 febbraio
Su Rai Uno va in onda una nuova fiction. Titolo: Baciato dal sole. Svolgimento: come avere successo con un talent. Pistolotto: la notorietà non porta la felicità. Accontentatevi e se volete saperne di più… guardatelo. Su DeeJay Tv Il Codice Da Vinci con Tom Hanks. Non fate gli snob. Guardatelo. Anche se avete letto il libro.

Martedì 23 febbraio
Seconda puntata di Baciato dal sole. Non sappiamo se sia anche l’ultima. Su Rai Due nuovo ciclo di Made in Sud. Mai visto. Ma non facciamo testo: non vedevamo, a suo tempo, nemmeno “Drive in”. Su Rai Tre vanno in onda alle 20,30 dieci minuti dei provini dei concorrenti per il nuovo Rischiatutto. Poi c’è Ballarò. E qui cominciano i primi intoppi per il nuovo direttore di Rai Tre. Giannini o non Giannini? Lo cacciamo o no?

Mercoledì 24 febbraio
Il film in prima serata su Rai Uno si intitola Sono un pirata, sono un signore. No, non è la biografia non autorizzata di Julio Iglesias ma una deprimente commedia all’italiana. Invece su Rai Due comincia The Voice of Italy. Da patiti della musica eravamo moderatamente soddisfatti. Ma la delusione ci ha travolto quando abbiamo letto i nomi dei giudici: Dolcenera (sigh), Max Pezzali (ohibò), Emis Killa (alias Emiliano Giambelli, rapper. Mah). Oltre al ritorno della Carrà. Gregari, non fuoriclasse. Manca il carisma. Meglio Chi l’ha visto? oppure la replica di Coliandro. Per non dire della Champions su Italia Uno.

Giovedì 25 febbraio
Per un curioso scherzo del destino, anche questa settimana Terence Hill, anziano in Don Matteo, si rivede giovane in Chi trova un amico trova un tesoro su Rete 4. Coincidenze… Su Rai Tre si festeggia la 4444esima puntata di Un posto al sole. Un bel regalo per il nuovo direttore. Se siete appassionati di musica, su Rai 4 c’è Brit Awards 2016 con Adele, i Coldplay and so on (mica solo i politici possono usare l’inglese!!). E poi uno special su David Bowie. E poi basta perché è già mezzanotte.

Venerdì 26 febbraio
Questo, per fortuna, ci era sfuggito. Su Italia Uno va in onda Pequeños Gigantes, un talent in cui si fronteggiano 5 squadre di bambini (età compresa fra 4 e 12 anni!). La “gara” comprende canto, ballo e… intrattenimento (ma l’osservatorio dei minori che dice?). Presenta Belen Rodriguez. Ma qui i direttori quando li cambiano? Poi ci si lamenta se i genitori si picchiano sulle tribune mentre i pargoli sono in campo. Su Rai Tre (ecco la mano del nuovo direttore) un bel film d’azione con Denzel Washington e Gene Hackman. Titolo Allarme rosso. Come? Già visto settecento volte? Sì, ma il nuovo direttore prima era a La7….

Sabato 27 febbraio
Maria De Filippi e Milly Carlucci si fronteggiano. Sguainate le spade a share, danno via al duello televisivo del sabato sera. In palio l’audience per la vincitrice e l’oblio per la sconfitta. Se volete fregarle guardate Castle e Blue Bloods su Rai Due. Senza mai cambiare canale. Perché per l’auditel un secondo di visione (siete curiosi di vedere come balla la Pavone, vero?) potrebbe valere per l’intera serata. Così hanno fatto con Sanremo. Nessuno ha osato dire quanto hanno resistito quei dieci milioni e rotti di spettatori ogni sera.

Domenica 28 febbraio
No, non finisce oggi, è bisestile. Finisce domani. Certo, perché 2016 si divide per 4. Come i ragazzi al bar che volevano cambiare il mondo. No, non per 4444. Quelle sono le puntate della soap su Rai Tre. No, 44 erano i gatti in fila per sei col resto di due. Non avete capito nulla? Il nuovo direttore, siamo certi, vi spiegherà tutto.

(Visited 100 time, 1 visit today)
Share

Dicci la tua

Duccio Magnelli

Lettore un po’ bulimico, non si limita a leggere qualsiasi cosa gli capiti sotto mano ma decide anche di mettersi a scrivere. Diventa così un giornalista pubblicista che scrive di calcio e si impiccia di tutto il resto. Romanzi compresi. Come i tre che (per ora) portano la sua firma.