Non è propriamente una notizia della ultima ora, ma vale la pena commentarla comunque. Franco Smith e tutto lo staff tecnico chi hanno visto giusto anticipando comunque i lavori di preparazione della nazionale, facendo già selezione dei nuovi giocatori e i primi raduni, visto che sono state annunciate le date di recupero delle partite mancanti del 6 nazioni 2020!

Per la precisione Irlanda Italia e Italia Inghilterra, non giocate a causa del lockdown, che verranno disputate rispettivamente il prossimo 24 e 31 ottobre. Annunciato poi una sorta di “8 Nazioni” studiato appositamente per recuperare i test match non organizzati per questo autunno.
Formula molto semplice: due gironi di cui i primi classificati andranno a giocare la finale. I partecipanti? Tutte le squadre del Sei Nazioni e due nazionali invitate tra Fiji, Georgia e Giappone. Fiji ha già confermato la disponibilità mentre al momento non sappiamo precisamente chi sarà l’ultima squadra partecipante.

Il nuovo torneo, di cui gli organizzatori hanno ben specificato che non si ripeterà e che non è a sommo studio per trovare un sostituto dell’Italia nel 6 Nazioni con buona pace dei suoi detrattori, avrà luogo subito dopo le partite di recupero con un totale di un mese e mezzo di eventi sportivi con una sola settimana di pausa (quella del 7 novembre per la precisione).

Inutile dirlo che tutti i tornei professionistici (Pro14, Premiership e via dicendo) avranno nuovamente luogo sempre nello stesso periodo inondandoci di partite da seguire.

Ottima notizia per quanto riguarda gli appassionati e tutte le federazioni coinvolte, forse un po’ meno per i giocatori azzurri che, freschi di squadra praticamente rinnovata visti i numerosi ritiri, si trovano subito a dover affrontare una prova ben impegnativa visto che tutte le partite proposte sono decisamente impegnative.

Intanto godiamoci il ritorno del nostro amato rugby, con gli scongiuri del caso, e vediamo gli inevitabili sviluppi.

 

Materiale fotografico fornito da Ufficio Stampa Federazione Italiana Rugby

(Visited 85 time, 85 visit today)
Share

Dicci la tua

Alessandro Fantini

Fiorentino di terza generazione, divoratore di libri e fumetti, instancabile frequentatore di cinema e pub. Tifoso sfegatato di rugby, collezionista compulsivo, amante dei tatuaggi.
Poi ho anche dei lati positivi.