L’ho già detto più volte, ma non mi stanco di ripeterlo… Nel meraviglioso fermento di creatività e sperimentazione che ha caratterizzato gli anni Sessanta e Settanta, Firenze si è trovata a ricoprire un ruolo di primaria importanza, grazie ad alcune esperienze che l’hanno resa il crocevia di quanto di più innovativo pulsasse nel cuore dell’arte internazionale dell’epoca.
Una di queste è stata senza dubbio l’esperienza del Centro Di, che ha brillantemente svolto il duplice ruolo di casa editrice e di archivio/libreria/centro di documentazione dedicato alle ricerche artistiche contemporanee. Fu fondato nel 1968 da Ferruccio e Alessandra Marchi e s’impose fin da subito per la qualità e l’originalità delle sue pubblicazioni, dando vita a “un nuovo modo di concepire il catalogo della mostra d’arte contemporanea, destinato a fare scuola: il catalogo perde il ruolo di mera guida all’esposizione e si impone come strumento autonomo di riflessione critica, capace di interpretare e dare immagine grafica al concept stesso della mostra”.
Lo scorso anno questo prezioso patrimonio librario è stato acquisito dall’Ente Cassa di Risparmio, con l’intento di metterlo quanto prima a disposizione del pubblico e degli studiosi. Intanto, l’importante avvenimento è stato celebrato con l’organizzazione della mostra “A misura di libro. 50 anni di edizioni Centro Di 1964/2014”. L’esposizione, curata da Giovanna Uzzani e Alberto Salvadori, presenta attraverso un centinaio di opere il nucleo librario del Centro Di, sviluppandosi in due sedi: lo Spazio Mostre dell’Ente Cassa di Risparmio di Firenze e il Museo Marino Marini, dove oggi alle 19, in occasione dell’inaugurazione, si terrà un concerto di pianoforte di Daniele Lombardi.
Oltre ai più significativi esemplari di cataloghi d’arte, nella sede dell’Ente Cassa è presente un gruppo scelto di opere d’arte contemporanea, strettamente legate ai contenuti dei volumi o semplicemente evocative delle ricerche artistiche pubblicate. Tra gli artisti selezionati: Archizoom e Superstudio, Riccardo Guarneri, Paolo Masi, il collettivo di Zona non profit art space, Mario Mariotti, Luciano Ori, Daniele Lombardi, Daniela De Lorenzo, Carlo Bertocci. Un video in sala presenta alcune testimonianze di musica sperimentale legate alle proposte del Centro Di con esibizioni o lavori video di Pietro Grossi, Giuseppe Chiari, Daniele Lombardi, Sylvano Bussotti, Giancarlo Cardini.

A misura di libro.
50 anni di edizioni Centro Di 1964/2014


Spazio Mostre Ente Cassa di Risparmio di Firenze, via Bufalini 6. Fino al 23 aprile.
Orario: lun-ven 9-19; sab e dom 10-13; 15-19.
Ingresso libero – Tel. 055 5384001

Museo Marino Marini, piazza San Pancrazio, Firenze. Fino al 26 aprile.
Orario: 10-17, chiuso il martedì, la domenica e i giorni festivi.
Biglietti: intero: € 6, ridotto € 4, studenti € 3
Tel. 055 219432 info@museomarinomarini.itwww.museomarinomarini.it

(Visited 86 time, 1 visit today)
Share

Dicci la tua

Beatrice Guarneri

Fiorentina da sempre, amante dell’arte da sempre. Coniuga queste due peculiarità recensendo mostre per TuttaFirenze. Altrimenti potrete incontrarla per le vigne del Chianti in sella al suo fido destriero Sel o sorprenderla mentre coccola la sua tonda miciona Zazie