Dopo il 4-1 di due anni fa, quando il pallone era quello giallo; dopo il 4-1 di randellate che hanno preso in casa contro il Cagliari e dopo le tre scoppole fotoniche di ieri sera, ormai non mi diverto quasi più a mandare messaggi agli amici interisti.

Quasi.

Perché è impossibile non esaltarsi come Ferrero nel vedere Tomovic segnare il suo primo gol in maglia viola.

Perché Icardi-Osvaldo è davvero una simpatica coppia di attaccanti. Ma questa volta è stato il contrario che con Wanda Nara: non l’hanno mai vista.

Perché dobbiamo sperare che, comunque, un paio di risultati positivi, l’Inter, adesso inizi ad inanellarli: perché sennò addio Mazzarri. E chi ci regala più, sennò, certe perle nelle interviste post-partita?

Perché “se la Fiorentina non segnava tre gol, avremmo pareggiato”. Avrà detto Walterino da San Vincenzo in diretta a La Domenica Sportiva. Mentre Zazzaroni si pettinava, Collovati riusciva – incomprensibilmente! – ad aumentare la propria dose di antipatia e Baconi spiegava che M’Vila, in termini tecnico-tattici, lì in mezzo al campo, è davvero l’anticalcio.

Ma io userò un’altra citazione per l’Inter. In onore del Professor Scoglio, che nove anni fa ci lasciò: “Ad minchiam”.


mazzarriwalter-290x180

(Visited 90 time, 1 visit today)
Share

Dicci la tua

Paolo Serena

Paolo Serena, sociologo e giornalista, toscano doc e fiorentino mezzosangue, è un gran tifoso viola e un fan senza tempo di Riccardo Zampagna.
Ama gli spaghetti alle vongole, il caffellatte con le Gocciole e il sud-est asiatico; odia la Juve.
Diventa fan di Ultras da Tastiera

TESTTTTTTTTTT

1X2