Ecco il calendario delle domeniche pensate e dedicate ai più piccoli: favole in musica in compagnia di pidocchi reali, gatti, un orco e perfino un principe granchio! E l’Orchestra da Favola del Conservatorio L. Cherubini.

Domenica 10 febbraio alle 16.30, RGB: avete mai usato un computer per fare musica? Avete mai parlato con un pianoforte? O visto dei violoncelli volare o un flauto esplodere in milioni di note colorate? Per bambini dai 3 ai 10 anni.
Domenica 17 febbraio alle 16.30, “Il pidocchio reale”, per bambini dai 3 ai 10 anni.  .

Domenica 17 marzo alle 16.30, “I doni di Nanni l’orco”: giocare e giocare, ‘Ntoni non vuole fare altro. Chi, non vorrebbe mai smettere di giocare piuttosto di andare a tavola, o rimettere a posto, o fare i compiti?! Per bambini dai 3 ai 10 anni.

Domenica 07 aprile alle 16.30, “La casa dei Gatti”: una donna aveva una figliastra e la teneva come un ciuco da fatica. Un giorno la mandò a cogliere cicorie ma trovò un bel cavolfiore. Tira tira, quando lo sradicò in terra s’aperse come un pozzo… Per bambini dai 3 ai 10 anni.
Domenica 28 aprile alle 16.30, “Il principe granchio”: storia di un granchio così grosso che non bastano due occhi per vederlo tutto! Per bambini dai 6 ai 10 anni.

 

Prenotazione obbligatoria allo 055 2321754 oppure scrivere a info@teatroeverest.it. Lo spettacolo è in Pass Family

Il Teatro Everest è in via Volterrana 4/b. Maggiori info su sito http://www.teatroeverest.it/

(Visited 76 time, 1 visit today)
Share

Dicci la tua

Francesca Falagiani

Fiorentina d’importazione. Sono mamma – a tempo quasi pieno – di tre piccirulli. La mia vita è piena e rumorosa. Un po’ un caos! Dicono di me che sono una persona solare e positiva. Sicuramente: sorrido, spesso. Sono laureata in Media e Giornalismo, sto studiando per diventare maestra. E cerco di barcamenarmi tra mille cose, come tutte le mamme. E poi c’è il mio blog SmartMommy (http://www.smartmommy.it/). Per raccontare tutto il bello dell’essere mamma. Il bello anche nella fatica, nell’esaurimento, nello sconforto. Che ci sono – è innegabile – ma sono una parte. Per raccontare che si può fare. E lo si può fare divertendosi.