Sabato scorso, al mercato settimanale di Scandicci, mentre osservavo tra i banchi della frutta, lo sguardo si posa sulla verdura di stagione, tutta in bella mostra.
In particolare noto le cime di rapa, belle verdi, con infiorescenze di giallo appena accennato.

Decido di comprarle, per cucinarle il giorno seguente. Domenica mattina, di buon’ora, come al solito vado a correre,  più che una corsa  si tratta di una passeggiata a passo veloce. Al rientro, una bella doccia e, cosi tonificato, decido di mettermi ai fornelli, per vedere come cucinare le cime di rapa.

In una padella metto un filo d’olio extra vergine e un paio di spicchi d’aglio tritati.
Sfoglio le cime di rapa, dividendo le foglie e i fiori dai gambi. Lavo accuratamente le foglie e i fiori e li metto, senza sgocciolare, nella padella con l’olio e l’aglio. Faccio andare a fuoco lento, aggiusto di sale e faccio stufare bene. Il piatto è pronto, lo servirò in tavola con un filo d’olio evo.

Sull’acquaio, però, è rimasto un bel mazzo di gambi avanzati e mi dispiace gettarli via.  Apro il frigo e vedo del gorgonzola, l’abbinamento mi ispira la ricetta: farfalle ai gambi di cime di rapa e gorgonzola.

Ingredienti:

Farfalle 500g
Gorgonzola 150g
Gambi di rapa
Formaggio grattugiato
Sale, pepe e olio EVO q.b.

Elimino il fondo dei gambi, troppo duri per essere mangiati, li taglio a pezzetti di un centimetro circa e li metto in pentola con acqua fredda. Quando inizia a bollire, faccio cuocere per almeno 15 minuti, salando. A questo punto aggiungo la pasta e, appena sarà cotta al dente, scolo il tutto.

Nel frattempo preparo una padella, in cui metto a saltare la pasta, aggiungendo il gorgonzola. Amalgamo bene e servo con una spolverata di parmigiano.
Le rape, regalando un sapore leggermente amaragnolo, si sposano bene col gorgonzola, connubio perfetto per un piatto squisito!
E domenica prossima….altre due proposte, sempre con i gambi di rape: una frittata e gli gnocchi al Castelmagno.

Buon Appetito e, come sempre, fatemi sapere.

Farfalle ai gambi di cime di rape

Farfalle ai gambi di cime di rape

(Visited 577 time, 2 visit today)
Share

Dicci la tua

Stefano Poli

Nato a Prato, ma vivo a Firenze da sempre. Sommelier dal 1986, amante del buon cibo ed estimatore del buon vino. Viaggiatore singolare, proiettato alla scoperta di nuovi sapori, usanze e costumi diversi. Un piccolo aneddoto che mi riguarda: la soddisfazione di “aver pestato i piedi a Steven Spilberg durante un ricevimento a cui ero presente, come sommelier. Volete sapere qual è stata la sua reazione? Molto elegantemente, si è complimentato con me per la scelta dei vini.