Che siate o no del partito delle frittelle. Se siete babbi, ieri è stata la vostra festa. E allora: auguri!!!
E visto che siamo in tema: se io dicessi che “Anche gli uomini aspettano un figlio”? È così: al centro nascita “La Margherita” di Firenze, succede anche questo.

Emilio, 33 anni, è in attesa della sua prima bimba ed è approdato a “La Margherita”, dove c’è un corso per i futuri padri. Un corso di accompagnamento alla nascita tutto al maschile. “Quello della gravidanza e dei primi mesi di vita del bambino è un momento particolare. Emozioni nuove, paure, aspettative, dubbi, preoccupazioni…. In Margherita ho trovato molti altri padri come me con cui condividere tutto questo. Un momento prezioso”.

Vi dico la mia – da mamma: questo corso è incredibile. Perché – forse – fare il babbo è ancora più complicato che fare la mamma. Lo dico senza capirne il vero perché, ma è quello che vivo, ogni giorno. Ho parlato con il dott. Cenerini – psicologo – fa parte del team di lavoro del corso. Vorrei chiedergli perché un corso per soli babbi. Ma la risposta l’ho vissuta sulla mia pelle. Perché mamma lo si diventa dall’istante in cui scopre di essere incinta. È una sensazione anche fisica: il corpo che si trasforma, il bambino che si muove.
Ma il babbo? “L’idea è nata proprio per riempire un vuoto lasciato intorno alla figura del padre. Perché la nascita di un figlio stravolge tutto. E tutti: non solo le mamme”. Non posso che confermare.
Oggi il babbo cambia il pannolino, canta la ninna nanna. Qualcuno si lancia in corsi di massaggio infantile. Chi sono i babbi di oggi? “Dalla nostra esperienza emerge una figura paterna dai contorni sfumati, conseguenza della crisi “maschile” della nostra cultura”.
È un babbo o un mammo? I “nostri” padri faticano a conciliare il proprio mondo emotivo e affettivo con un modello paterno che, seppur passato e superato, è ancora molto presente nella loro esperienza di figli. Ci auguriamo che uno spazio come questo possa essere un mezzo per quell’integrazione necessaria a potersi calare nel ruolo di genitori del domani”.

Un bellissimo augurio, per i babbi di oggi e quelli di domani. E una grande aiuto per le mamme – ma questo è un commento di parte.

Avrei voluto fare un’altra domanda al dottor Cenerini. Gliela faccio da qui: mica ci sono anche dei corsi di recupero?! Per i babbi – intendo!

Per informazioni sui calendari degli incontri: 055 7947728 oppure visitando il sito dell’Azienda Ospedaliera Universitaria di Careggi

(Visited 69 time, 1 visit today)
Share

Dicci la tua

Francesca Falagiani

Fiorentina d’importazione. Sono mamma – a tempo quasi pieno – di tre piccirulli. La mia vita è piena e rumorosa. Un po’ un caos! Dicono di me che sono una persona solare e positiva. Sicuramente: sorrido, spesso. Sono laureata in Media e Giornalismo, sto studiando per diventare maestra. E cerco di barcamenarmi tra mille cose, come tutte le mamme. E poi c’è il mio blog SmartMommy (http://www.smartmommy.it/). Per raccontare tutto il bello dell’essere mamma. Il bello anche nella fatica, nell’esaurimento, nello sconforto. Che ci sono – è innegabile – ma sono una parte. Per raccontare che si può fare. E lo si può fare divertendosi.