Fusilli asparagi e asiagoOggi vi propongo una pietanza a base di asparagi. È interessante sapere che quest’ortaggio è conosciuto fin dai tempi antichi, sia dagli egizi che in Asia Minore.

Apprezzatissimo anche in epoca romana. Si racconta che i maggiori estimatori fossero addirittura gli imperatori, che fecero costruire delle navi apposite, dal nome “Asparagus”, per il loro trasporto; inoltre li ritenevano curativi e con proprietà diuretiche e lassative, aiutando così il fegato nella depurazione.

Fusilli agli asparagi e asiago

Ingredienti:

fusilli 500g
asparagi 500g
asiago 250g (grattugiato)
burro 100g
Sale pepe q.b.

Prendete gli asparagi, lavateli bene, levate la parte legnosa, e poi tagliateli a tocchetti di un centimetro.

Mettete una pentola con l’acqua sul fuoco. Quando l’acqua bolle, mettete il sale e versateci gli asparagi tagliati, facendo cuocere per 10 minuti circa, facendo in modo che rimangano abbastanza croccanti.

Dopo che li avrete tolti dall’acqua, buttate i fusilli nella stessa acqua di cottura e cuoceteli, aggiustando sempre di sale.

Prendete una padella capiente, metteteci il burro, fate sciogliere, versateci gli asparagi, rigirateli per qualche minuto facendo assorbire il burro, versateci poi 150g di asiago grattugiato e mescolate. Per finire versate i fusilli al dente, mantecate e servite caldi con una spolverata di asiago grattugiato e una grattatina di pepe.

Piatto interessante; il dolce del formaggio si mescola con il leggero amarognolo tipico degli asparagi, regalandoci un sapore deciso ma delicato, con un leggero sentore erbaceo molto gradevole.

E come sempre buon appetito e fatemi sapere!

(Visited 351 time, 2 visit today)
Share

Dicci la tua

Stefano Poli

Nato a Prato, ma vivo a Firenze da sempre. Sommelier dal 1986, amante del buon cibo ed estimatore del buon vino. Viaggiatore singolare, proiettato alla scoperta di nuovi sapori, usanze e costumi diversi. Un piccolo aneddoto che mi riguarda: la soddisfazione di “aver pestato i piedi a Steven Spilberg durante un ricevimento a cui ero presente, come sommelier. Volete sapere qual è stata la sua reazione? Molto elegantemente, si è complimentato con me per la scelta dei vini.

TESTTTTTTTTT

Gentile spaghetto

TESTTTTTTTTTT

Tortino primavera