0817Dicembre 2014

Nella sorpresa generale, l’allenatore della Fiorentina, Vincenzo Montella, ha prima metaforicamente frustato la squadra dopo la straziante  partita di Europa League con la Dinamo Minsk. Poi ha dichiarato, con grande sollievo di tutti i tifosi, che da Gomez tutti si aspettano molto di più. Una cosa banale, semplice, evidente, che però finora era stata solo sussurrata, passata di orecchio in orecchio fra i tifosi come un segreto carbonaro. Le parole del tecnico hanno rotto gli indugi. Diciamolo, finalmente: Gomez la deve smettere di inciampare davanti alla porta e deve decidersi a segnare con continuità. “Con quello che guadagna…!” (una frase sentita centinaia di volte e sembra che qualcuno stia cominciando a dire lo stesso anche per Cuadrado).
Rimanendo nel calcio, va rimarcato il bel gesto del giocatore della Roma Holebas che, a fine partita con il Genoa, ha chiuso la mano a pugno alzando un solo dito (inutile specificare che era il terzo) verso i tifosi avversari. E come non ricordare il presidente del Napoli De Laurentiis che, furibondo, ha minacciato di portare tutta la squadra in ritiro. Promettendo poi che se le cose non cambieranno − visto che a Napoli la tradizione del presepe è molto sentita − organizzerà un presepe vivente con i giocatori. Incastrandoli così fino al 6 gennaio. Quando dovrebbero arrivare i Re Magi a liberarli…
0648Cambiando sport, passiamo alla vicenda Schwazer-Kostner. I due, altoatesini, sembrano adesso avere in comune solo la difficoltà nel parlare italiano. Tempo fa invece hanno condiviso ben altro, visto che sono stati i fidanzati più glamour d’Italia (era il periodo finestra in cui la Pellegrini era single). La famosa storia del doping di lui ha fatto tramontare l’amore. Anzi, sembra che per salvarsi l’ex marciatore non abbia esitato a tirare in ballo la ex pattinatrice, che aveva sempre dichiarato di non essere al corrente che il suo ex amore barava pesantemente. Davvero poco rispettoso il comportamento di Alex, medaglia d’oro di Pechino 2008 (sulla cui liceità nessuno sembra adesso voler giurare).
Insomma a Natale sono tutti più buoni, compreso chi scrive. BALLE!
Di Natale, ma pur sempre BALLE!!!

 

 

(Visited 120 time, 1 visit today)
Share

Dicci la tua

Duccio Magnelli

Lettore un po’ bulimico, non si limita a leggere qualsiasi cosa gli capiti sotto mano ma decide anche di mettersi a scrivere. Diventa così un giornalista pubblicista che scrive di calcio e si impiccia di tutto il resto. Romanzi compresi. Come i tre che (per ora) portano la sua firma.

TESTTTTTTTTT

Museo Bartali

TESTTTTTTTTTT

… e loro corrono!