Il movimento rugbistico è decisamente in crescita a Firenze. Sia come fenomeno sportivo che come fenomeno sociale. Come ho già avuto occasione di sottolineare ciò è in gran parte dovuto all’impegno di chi il rugby lo vive e lo ama veramente.
Una forma di questa passione, forse la più originale, è quella che poi è diventata il bar dello stadio del Firenze 1931.
Piccolo chiosco in legno costruito e gestito sempre dagli infaticabili giocatori della squadra over 35, il bar, o “baretto” come viene affettuosamente chiamato, offre il raro connubio tra rugby e cibo di strada. Infatti ,oltre ad offrire caffè ed improbabili bevande alcoliche adatte ad affrontare il freddo pomeriggio di placcaggi, è specializzato anche in panini, dolci ed altre squisitezze.
Considerati poi i modesti mezzi a disposizione, e la tanta dedizione dei volontari, il bar del Padovani raggiunge un livello qualitativo altissimo.
Prima cosa da segnalare gli hot dog. A prezzo veramente basso questi vengono serviti in una mezza baguette calda e croccante, facendo la gioia di quasi tutti gli avventori. Maionese e ketchup sono a disposizione di chi vuole usarli. I nostri poi si ingegnano nel soddisfare tutti i palati, disponibili infatti panini con affettati, coccoli, patate fritte e chi più ne ha ne metta.
Ad arricchire il buffet, i dolci. Spesso preparati dalle madri dei giocatori, a volte confezionati, sono un altro ambito trofeo di ogni cliente del “baretto”.
La birra viene poi servita a fiumi, immancabile compagna di ogni rugbista che si rispetti.
Il servizio? Considerato che il bar è gestito da giocatori ed ex giocatori di rugby, c’è da divertirsi. Parola d’ordine, goliardia. I nostri non mancano mai di riservare un saluto o una battuta a chiunque si avvicini al bar scatenando innumerevoli gag che allietano i momenti di attesa di tutta la tifoseria.
Meraviglioso il fine partita dove i giocatori, ancora sporchi di fango ed erba, alcuni con lividi e segni di tacchettate sul volto, si mettono in coda per potersi accaparrare una bevuta o una fetta di torta.

(Visited 78 time, 1 visit today)
Share

Dicci la tua

Alessandro Fantini

Fiorentino di terza generazione, divoratore di libri e fumetti, instancabile frequentatore di cinema e pub. Tifoso sfegatato di rugby, collezionista compulsivo, amante dei tatuaggi.
Poi ho anche dei lati positivi.

TESTTTTTTTTT

Ancora igiene

TESTTTTTTTTTT

Il Rosso