Come sempre sono a sperimentare e questa volta ho voluto provare un primo con la barbabietola rossa.

Non amo molto quest’ortaggio, per i miei gusti è troppo dolce. Non a caso appartiene a questa famiglia anche la barbabietola da zucchero, da cui si ricava, come sappiamo, lo zucchero.
Le rape rosse sono considerate ottimi alimenti e rientrano tra i cibi ipocalorici, adatte a diete bilanciate, infatti contengono appena 19 calorie per 100 grammi di prodotto.
Certo, la ricetta che vi propongo non rientra fra quelle dietetiche, ma, considerando che le barbabietole rosse sono anche una miniera di sali minerali, la scusa mi sembra appropriata.

Come ogni ricetta che si rispetti, anche questa ha un nome: “Barbarossa” al gorgonzola.

Ingredienti:

500g di rigatoni
1 barbabietola rossa
100g di pancetta a cubetti
150g di gorgonzola dolce
1 limone
½ bicchiere di vino rosso
2 spicchi di aglio
Sale e pepe q.b.

Per questa ricetta ho utilizzato le barbabietole fresche. Dopo averle pulite e sbucciate, cuocetele in acqua almeno 30 minuti. Se acquistate, invece, quelle già cotte, il procedimento è lo stesso, fatta eccezione per la cottura.

Una volta cotte, non gettate l’acqua, perché la potete utilizzare per cuocere i rigatoni. In una padella mettete due spicchi d’aglio e toglieteli quando saranno imbionditi, aggiungete la pancetta a cubetti e fate rosolare. Nel frattempo tagliate a cubetti la barbabietola e mettetela nella padella insieme alla pancetta, con ½ bicchiere di vino rosso e il succo di un limone. Quando sarà evaporato, aggiungete 2 ramaioli di acqua e fate cuocere per altri 15 minuti. Controllate che non evapori tutto il fondo di cottura, eventualmente, aggiungete ancora un po’ d’acqua.
A questo punto unite il gorgonzola e fate sciogliere; tenete presente che la salsa deve rimanere un po’  liquida. Le barbabietole non saranno morbidissime, ma rimarranno piuttosto croccanti. Nel frattempo avrete cotto i rigatoni al dente, saltateli in padella insieme al sugo e servite spolverando con abbondante formaggio grattugiato e pepe nero appena macinato.

Ho realizzato un piatto particolare, dove ogni ingrediente ha il proprio compito: il limone attenua la parte dolce delle barbine e il gorgonzola conferisce profumo e sapore al piatto.

Il vino che vi consiglio è Chardonnay, possibilmente barricato.

Buon appetito e, come sempre, a voi l’ardua sentenza.

rigatoni alla barbarossa al gorgonzola

rigatoni alla barbarossa al gorgonzola

(Visited 434 time, 3 visit today)
Share

Dicci la tua

Stefano Poli

Nato a Prato, ma vivo a Firenze da sempre. Sommelier dal 1986, amante del buon cibo ed estimatore del buon vino. Viaggiatore singolare, proiettato alla scoperta di nuovi sapori, usanze e costumi diversi. Un piccolo aneddoto che mi riguarda: la soddisfazione di “aver pestato i piedi a Steven Spilberg durante un ricevimento a cui ero presente, come sommelier. Volete sapere qual è stata la sua reazione? Molto elegantemente, si è complimentato con me per la scelta dei vini.