beer-craft-arenaIn una location decisamente originale, quella del “Visarno Arena”, meglio conosciuto dai fiorentini come Ippodromo del Visarno, ho avuto la possibilità di godere del Beer Craft Arena, una tre giorni di degustazioni di varie birre artigianali e street food.

Purtroppo organizzazione criticabile in alcuni punti ma andiamo in ordine.
Arrivando il sabato sera riesco a godere al massimo della scelta del posto caratteristico, con stand illuminati, musica. Il tutto molto suggestivo.
Non sto nemmeno a soffermarmi sulla bontà delle birre assaggiate perso nella vastità della scelta, le quali passano a pieni voti.

Un po’ di confusione è emersa al momento del cambio dei gettoni per fare le degustazioni. Una maggiore informazione su come funziona l’evento (ovvero che il bicchiere per l’assaggio ha un costo e non prevede il reso) provocherebbe meno disagi a chi non è avvezzo a tali eventi.

Da migliorare, decisamente, il lato street food. Principalmente per la scelta e quantità di stand. Solo tre disponibili di cui due offrivano panini con hamburger, lampredotto e hot dog. Uno era specializzato in primi piatti, ma più non mi dilungo avendo dato soltanto una occhiata. Come conseguenza abbiamo avuto lunghissime file ed ho potuto assaggiare soltanto il lampredotto, che non mi ha fatto gridare al miracolo (la quantità di panini sfornati fa pensare ad una continua messa in cottura del lampredotto che non ha avuto il tempo di insaporirsi), mentre di aspetto decisamente molto invitante gli hot dog.

In sostanza la prima, spero di una lunga serie, edizione del Beer Craft Arena è stata un successo a metà. Alcuni accorgimenti e la prossima edizione sarà sicuramente un evento eccezionale!

(Visited 102 time, 1 visit today)
Share

Dicci la tua

Alessandro Fantini

Fiorentino di terza generazione, divoratore di libri e fumetti, instancabile frequentatore di cinema e pub. Tifoso sfegatato di rugby, collezionista compulsivo, amante dei tatuaggi.
Poi ho anche dei lati positivi.