L’estate è finita, c’è poco da fare. Il caldo torrido e la luce accecante hanno lasciato il posto alle prime strizzatine di freddo e alle grigie e uggiose giornate di pioggia. Uno dei lati positivi è che le gallerie fiorentine si risvegliano, proponendo nuovi eventi e offrendo ad appassionati d’arte e viveurs in genere, qualche piacevole occasione di vedere della buona arte sorseggiando un bicchiere di prosecco e scambiando due battute. E quindi, in questo ottobre che si preannuncia ricco di vernissages, voglio segnalare subito il primo evento degno di nota.

Si tratta di una nuova galleria, o meglio, di una “vecchia” galleria, la Tornabuoni Arte, che apre un nuovo, bellissimo spazio espositivo in Lungarno Cellini 3: 500 metri quadri distribuiti su tre livelli, con un bel giardino per le sculture visibile dalla strada. “Cercavamo un luogo nel centro di Firenze” sottolinea Roberto Casamonti “e dopo anni di ricerca lo abbiamo trovato. Ancora una volta un luogo sospeso tra la collina di piazzale Michelangelo e l’Arno, di fronte a Santa Croce, alla Biblioteca Nazionale, a quei riferimenti che ci sono familiari e necessari per proporre una visione nell’ambito delle arti figurative che parte da una identità certa: Firenze”.

Un grande successo di pubblico ha caratterizzato l’inaugurazione di venerdì scorso e ha reso molto difficile la visione della splendida mostra Bianco Italia, ideata e curata da Dominique Stella. Gli artisti esposti, tutti italiani, sono tra i più importanti nomi dal dopoguerra ad oggi e il bianco è il filo conduttore che unisce le loro opere. La scelta del non-colore bianco è coraggiosa: indica un processo di azzeramento, di reset, una sorta di tabula rasa su cui porre nuove basi per costruire qualcosa di nuovo (Malevich docet). L’attenzione dello spettatore si focalizza sul segno, sulla forma, sulle geometrie, facendoci apprezzare in maniera del tutto nuova la creatività e la genialità compositiva di artisti come Fontana, Burri, Capogrossi, Boetti, Castellani, Bonalumi, Scheggi, Dadamaino (solo per citarne alcuni). Una mostra che tornerò sicuramente a vedere, dedicandole la calma e il silenzio che merita.

 

Bianco Italia, Tornabuoni Arte,
Lungarno Benvenuto Cellini 3, Firenze, tel. 055 6812697, fax 055 6812020
info@tornabuoniarte.itwww.tornabuoniarte.it

Fino al 9 novembre 2013. Orari: dal lunedì al venerdì 9-13 e 15.30-19.30. Ingresso libero.

(Visited 584 time, 1 visit today)
Share

Dicci la tua

Beatrice Guarneri

Fiorentina da sempre, amante dell’arte da sempre. Coniuga queste due peculiarità recensendo mostre per TuttaFirenze. Altrimenti potrete incontrarla per le vigne del Chianti in sella al suo fido destriero Sel o sorprenderla mentre coccola la sua tonda miciona Zazie