Dopo una nottata passata a godersi la movida fiorentina, ogni nottambulo, prima di rientrare a casa, prova la necessità di mangiare qualcosa sia per  lo stimolo di fame che alla prime ore del mattino è normale che si avverta, sia per ridurre gli effetti dell’alcool ingerito per sperare di superare qualche probabile prova del palloncino proposta da qualche pattuglia della polizia nascosta chissà dove.

Oltre agli oramai più che citati paninari, porchettari e trippai, si presenta un’altra possibilità per saziare queste necessità. Il laboratorio di pasticceria. Aperti tutta la notte fino alle prime ore dell’alba per necessità lavorative, quasi tutti i giorni della settimana,  i laboratori di pasticceria sono disseminati per tutta la città, persino nelle strette vie del centro storico. Molti si sono organizzati addirittura con macchinette per il caffè, bevande, succhi di frutta, in modo da offrire praticamente una colazione completa ad un prezzo veramente basso.

Logicamente il folklore regna sovrano. Essendo aperti esclusivamente di notte, vi lascio immaginare la varietà umana che è possibile trovare in coda in attesa della tanto agognata brioche. Ma anche i gestori ed i dipendenti fanno la loro parte. Il primo posto che mi viene da citare, in tal senso, è “Il re della foresta” in piazza Tanucci.  Piccolo fondo adibito a laboratorio con sportello per la vendita che da direttamente sulla strada, viene gestito da una enorme e ridanciana donna chiamata Gianna. Tutt’altro che leggiadra nelle movenze e nei modi, la nostra ospite si destreggia tra una battuta di qualche cliente ed il lancio di una pasta bruciata nell’immondizia creando spesso e volentieri ilarità di tutti i presenti.  Anche se il rapporto qualità prezzo non è dei migliori, “Il re della foresta” è sempre molto frequentato, vuoi anche per la vicinanza ad uno dei locali maggiormente frequentati da giovani viveur notturni.

Un piccolo spaccato di vita notturna fiorentina che forse vale la pena di esaminare più approfonditamente…

 

 

(Visited 133 time, 1 visit today)
Share

Dicci la tua

Alessandro Fantini

Fiorentino di terza generazione, divoratore di libri e fumetti, instancabile frequentatore di cinema e pub. Tifoso sfegatato di rugby, collezionista compulsivo, amante dei tatuaggi.
Poi ho anche dei lati positivi.

TESTTTTTTTTT

Friggi Friggi

TESTTTTTTTTTT

Ciccia e Briciole