Fegato con cipolleQuesta settimana vi propongo un piatto semplice e che probabilmente sapete già cucinare,

ma proprio per questo ve lo propongo! In un ricettario che voglia raccogliere piatti semplici, veloci e genuini, non può certo mancare questa ricetta.
Il fegato piace o non piace, non ci sono vie di mezzo. Poco usato, ma sicuramente una pietanza versatile, un ingrediente principale di moltissime ricette regionali.
Veniva consumato già nell’Antica Roma ed il termine sembra derivi proprio da una ricetta che lo vedeva consumato con i fichi, chiamato appunto in latino “ficatum”.

Fegato con le cipolle

Ingredienti:

Fegato di bovino o di manzo due fette
Cipolla rossa 1 di media grandezza
Farina 00 q.b.
Sale, pepe e olio EVO q.b.

Lavate bene le fette di fegato e asciugatele. Tagliatele a strisce larghe e infarinatele. Tagliate la cipolla a tocchettini, mettetela in una padella con dell’olio EVO (io ci metto anche un po’ d’acqua) e fatela rosolare per almeno 15 minuti. Versate il fegato infarinato in padella e cuocete a fuoco lento per almeno altri 10 minuti. Chiaramente la cottura varia; fegato morbido cottura più breve, fegato cotto cottura più lunga.

Ho accompagnato  questa pietanza con dei broccoli, lessati e conditi semplicemente con un filo d’olio EVO e qualche goccia di limone, messa anche sul fegato, in quanto ritengo che l’acidità del limone ingentilisca questa carne.

Vino: un rosato toscano fatto con uve sangiovese; il sapore intenso del fegato, ma addolcito dalla cipolla, può essere ben accompagnato da un rosato ben strutturato con profumi floreali.

come sempre fatemi sapere…
E Buon appetito…

(Visited 334 time, 1 visit today)
Share

Dicci la tua

Stefano Poli

Nato a Prato, ma vivo a Firenze da sempre. Sommelier dal 1986, amante del buon cibo ed estimatore del buon vino. Viaggiatore singolare, proiettato alla scoperta di nuovi sapori, usanze e costumi diversi. Un piccolo aneddoto che mi riguarda: la soddisfazione di “aver pestato i piedi a Steven Spilberg durante un ricevimento a cui ero presente, come sommelier. Volete sapere qual è stata la sua reazione? Molto elegantemente, si è complimentato con me per la scelta dei vini.