Ingredienti per la preparazione del piatto

Cipolline al profumo d’arancio

Oggi vi voglio proporre un piatto da utilizzare in occasione di incontri galanti: una ricetta a base di cipolle.
Miele e arancio saranno gli ingredienti principali, per questo connubio con le cipolline. Un incrocio di sapori che rendono questo piatto unico e afrodisiaco.
Le cipolline che utilizzeremo per questa ricetta sono le “cipolline borettane”. La storia ci racconta che sono coltivate fin dal 1400,  a Boretto (Reggio Emilia) e successivamente diffusesi anche nella provincia di Parma.
Le caratteristiche di questa varietà di cipolla dalla forma piatta, sono la loro dolcezza ed il loro profumo, data dal particolare terreno argilloso della zona di produzione.
Vengono utilizzate delle industrie alimentari per la produzione di sottaceti e accostate a piatti di formaggi e salumi.
Ma viene utilizzata anche semplicemente lessata e poi condita con olio extravergine, sale e pepe, oppure stufate in agrodolce, per accompagnare in modo adeguato piatti a base di lesso, stufati o brasati.
Vi proporrò una variante della cipolline bianche in agrodolce.
Prendete una confezione da 600g di cipolline borettane, mezzo bicchiere di aceto balsamico, il succo di una arancia, un cucchiaino di miele, sale pepe ed olio quanto basta.
Mettete olio, miele e cipolline in un tegame basso, fate prendere il bollore, quindi aggiungete l’aceto balsamico e il succo di arancia.
Fate sobbollire piano piano, se asciugano troppo aggiungete dell’acqua tiepida e fate cuocere per circa 40 minuti o comunque il tempo necessario ad ammorbidire ed indorare le cipolline.
Questo contorno lo consiglio in accompagnamento a formaggi  erborinati e stagionati.
Servito insieme ad una composta di fichi per i formaggi erborinati, mentre per quelli stagionati, ad una composta di mele cotogne.
Come vino in accostamento consiglio del Prosecco per i formaggi erborinati e una buona Barbera piemontese (al femminile come d’uso) per quelli secchi.
Buon appetito!

Piatto afrodisiaco..............

Cipolline al profumo d’arancio!…..Piatto afrodisiaco…………..

(Visited 193 time, 1 visit today)
Share

Dicci la tua

Stefano Poli

Nato a Prato, ma vivo a Firenze da sempre. Sommelier dal 1986, amante del buon cibo ed estimatore del buon vino. Viaggiatore singolare, proiettato alla scoperta di nuovi sapori, usanze e costumi diversi. Un piccolo aneddoto che mi riguarda: la soddisfazione di “aver pestato i piedi a Steven Spilberg durante un ricevimento a cui ero presente, come sommelier. Volete sapere qual è stata la sua reazione? Molto elegantemente, si è complimentato con me per la scelta dei vini.